Caravaggio

Al via la nuova campagna #StopAborto

Volontari in piazza con un banchetto domenica 7 febbraio, in occasione della “Giornata per la Vita”, e con un camion vela per le strade lunedì.

Al via la nuova campagna #StopAborto
Politica Gera d'Adda, 02 Febbraio 2021 ore 17:29

“Il corpo di mio figlio non è il mio corpo, sopprimerlo non è la mia scelta #stopaborto”. Torna, con questo messaggio, la campagna in difesa della vita nascente di “Pro Vita e Famiglia”. Una campagna partita da Roma lo scorso 20 gennaio e pronta ad approdare a Caravaggio lunedì 8 febbraio, con un camion vela che porterà per le vie della città un messaggio per dire no all’aborto e sì alla vita.

#StopAborto: la campagna approda in città

A livello territoriale l’iniziativa sarà sostenuta anche dall’associazione “Noi per la Famiglia”.

“Con questi cartelloni si vuole mandare un messaggio chiaro: non esiste il diritto di uccidere una persona umana! - così afferma Flavio Rozza, uno dei promotori della campagna pro life volta ad informare e sensibilizzare sull'aborto - dopo oltre quarant’anni dalla legalizzazione dell'aborto, è ancora al centro di accesi dibattiti. Ogni anno vengono praticati in Italia circa 80mila aborti. Ma ogni aborto, non dobbiamo dimenticarlo, produce sempre almeno due vittime: il bambino che non vedrà mai la luce e la donna che decide di interrompere la gravidanza. Per le donne il danno può essere a livello mentale, emotivo, psichico, ma anche fisico con complicanze che talvolta possono essere anche molto gravi. Attualmente stiamo assistendo a una crescita della percentuale di medici che aderiscono allo strumento dell’obiezione di coscienza. Medici che purtroppo sono sempre più spesso oggetto di ricorrenti attacchi”.

Banchetto durante la “Giornata per la Vita”

Domenica 7 febbraio, in occasione della “Giornata per la Vita”, volontari dell’associazione “Pro Vita e Famiglia” e “Noi per la Famiglia” saranno presenti con un banchetto sul sagrato della chiesa parrocchiale di Caravaggio, per far conoscere tutte le proprie attività messe in campo a sostegno della vita.

Leggi di più sul Giornale di Treviglio in edicola venerdì 5 febbraio.

TORNA ALLA HOME