Politica
Cividate

Aiuti Cre per bambini disabili, la Lega: “Hanno preferito finanziare scavi archeologici”

Continua a tener banco la scelta dell’Amministrazione comunale di pagare solo in parte il costo del centro ricreativo per bambini con disabilità.

Aiuti Cre per bambini disabili, la Lega: “Hanno preferito finanziare scavi archeologici”
Politica Bassa orientale, 21 Novembre 2022 ore 12:22

A Cividate continua a tener banco la scelta dell’Amministrazione comunale di pagare solo in parte il costo del centro ricreativo per bambini con disabilità.

Lo scontro

Continua la battaglia di Monia Provenzi, mamma della piccola Francesca. La loro famiglia infatti da due anni a questa parte è al centro di una disputa con il Comune di Cividate per ottenere dei contributi di sostegno al pagamento dei costi relativi all’assistenza educativa per il Cre estivo di Francesca, bimba disabile di otto anni.  Quest’anno infatti la famiglia ha sostenuto una spesa di duemila euro circa ed il Comune, attingendo da un fondo statale, ha messo a disposizione mediante la pubblicazione di un bando d’interesse, solo 500 euro di contributo. Una scelta che ha indispettito la mamma, dopo che a fine giugno Il Dipartimento per le politiche della famiglia del Ministero delle Pari opportunità ha stanziato un  finanziamento per i Centri Estivi 2022, destinando al Comune di Cividate 5293,26 euro.

La richiesta di risposte

La mamma cividatese ha così iniziato a confrontarsi con gli uffici e gli amministratori per ottenere delle spiegazioni.

“Sanno benissimo – ha detto Monia Provenzi - che i bambini disabili che hanno partecipato ai centri estivi sono solamente 3 (a Cividate, ndr), a 500 euro a famiglia siamo a 1.500 euro totali…il resto come viene impiegato? Non è un finanziamento a fondo perduto, per cui mi domando a questo punto perché non rifondere le famiglie per intero anziché limitarsi ad un obolo e rendere il disavanzo allo Stato”.

Una risposta è arrivata dal primo cittadino Gianni Forlani.

“Il finanziamento del Ministero riguarda tutti i centri estivi .- ha detto - Attraverso i fondi arrivati al Comune contribuiremo all'abbattimento delle rette dei Cre organizzati in paese. L’anno scorso lo abbiamo fatto attraverso i fondi Covid e quest’anno attingeremo a questo contributo delle Pari Opportunità. Abbiamo cercato di distribuire le risorse pervenute per aiutare tutti”.

La denuncia della Lega

Motivazioni quelle del sindaco che non hanno convinto il referente leghista di Cividate, Adriano Balestra.

“Esprimo solidarietà nei confronti delle famiglie con disabili per il mancato finanziamento totale del Cre estivo - ha detto - Non comprendo la scelta politica dell’Amministrazione comunale, considerato che era già successo l’anno scorso di non aver messo a bilancio sei mila euro dedicati ai Cre estivi per bambini disabili. Ora si poteva fare di più, a fronte di quanto arrivato dal Ministero. Si sono trovati 4 mila euro dalla sera alla mattina per finanziare gli scavi archeologici (senza trovare nulla). Potevano fare una variazione di bilancio e spostare fondi da un capitolo di spesa a uno nuovo per finanziare queste famiglie. Io sono del parere che è meglio un opera in meno e più spese per il sociale”.

Seguici sui nostri canali