Politica
Fara Gera d'Adda

Acque agitate in Comune sul nuovo supermercato

Tre componenti di maggioranza, Angelo Moleri, Rebecca Dossi e lo stesso capogruppo Lucio Colombo hanno deciso di astenersi.

Acque agitate in Comune sul nuovo supermercato
Politica Gera d'Adda, 30 Giugno 2022 ore 07:00

Maggioranza in acque agitate? A due anni dalla fine del mandato, l'Amministrazione di Fara Gera d'Adda sta facendo ancora i conti con il consenso interno alla maggioranza, dopo i tre clamorosi voti di astensione rimediati sull'approvazione definitiva del Piano attuativo "Manenti", per la prossima realizzazione di un supermercato lungo la 184.

Il supermercato scuote la maggioranza

Il primo nella storia di Fara. Dopo le controdeduzioni tecniche e politiche alle osservazioni di cittadini e associazioni, il sindaco Raffaele Assanelli aveva chiesto al consiglieri presenti nell'ultima seduta di votare anche l'approvazione definitiva. In quel momento, tre componenti di maggioranza, Angelo Moleri, Rebecca Dossi e lo stesso capogruppo Lucio Colombo avevano, però, deciso di astenersi, appuntandosi sulla questione viabilistica (e il probabile aumento di traffico) e sulla scelta della Provincia per un impianto semaforico tra via Don Luigi Sturzo e la Provinciale (Moleri e Dossi avevano votato perfino contro alla prima controdeduzione).

L'astensione di tre componenti

L'approvazione del Piano era andata in porto, però, dal momento che gli altri consiglieri avevano valutato positivamente le illustrazioni (tecniche) e le "rassicurazioni" (sia tecniche sia politiche) proposte dal sindaco; ma la vicenda aveva lasciato qualche dubbio e qualche perplessità sulla futura tenuta della stessa maggioranza. Per questo motivo abbiamo chiesto direttamente a due dei protagonisti della vicenda d'aula, il consigliere Moleri e il sindaco Assanelli, un commento sullo stato e sul futuro dei rapporti interni al gruppo politico che guida Fara.

"Siamo entrati nel merito finalmente, in quella discussione, e al termine ho giudicato liberamente e responsabilmente di astenermi, non avendo avuto le risposte che cercavo, a iniziare dal rinvio della votazione sul Piano attuativo, per riflettere ancora e per capire meglio i vantaggi e gli svantaggi per il paese - ha detto Moleri, a nostra domanda - Non allargo l'ottica sulla tenuta o meno della maggioranza, io mi sforzo ogni volta di analizzare caso per caso, come ho sempre fatto sinora".

"C'era stata una riunione pre Consiglio qualche giorno prima ma eravamo in tre - ha aggiunto Moleri - Per questo motivo, siamo giunti in Aula a fare osservazioni al Piano e alle decisioni della Provincia: siamo davvero sicuri che fosse la soluzione migliore quella suggerita dal privato all'Amministrazione, e poi accettata dalla Provincia? Una rotatoria, che negli ultimi vent'anni è la soluzione standard, era davvero impropria, economicamente e tecnicamente, per regolare le trasformazioni viabilistiche provocate da un nuovo supermercato? Ecco i miei dubbi".

Il sindaco: "Non fa piacere, ma è segno di libertà"

"Certo l'astensione di tre consiglieri di maggioranza non mi ha fatto piacere - ha ammesso il sindaco Assanelli - Ma anche questo è segno di libertà, pur nella stessa maggioranza. Noi siamo una lista civica, non una camicia di forza. A fronte di quel voto, sottolineo tuttavia il favore di tutti gli altri consiglieri. Il che ci ha consentito di approvare il Piano. Come ho detto in aula, i tecnici della Provincia conoscono il loro mestiere, e se hanno optato per il semaforo in funzione da via Sturzo (e non per l'entrata o per l'uscita dal supermercato sulla Provinciale, come forse qualcuno aveva male inteso) l'hanno fatto con cognizione di causa. Per il futuro, spero che le eventuali divergenze abbiano tempo e modo, dialogando e confrontandoci, di rientrare, senza dividere i consiglieri. Astenersi non ha significato un voto contrario alla variante urbanistica, al supermercato. Su questo c'è sempre stata unanimità condivisa. Il consigliere Colombo ha motivato l'astensione anche in relazione alla sua assenza nella seduta dell'adozione. Si è astenuto solo sull'osservazione legata al semaforo, per il resto ha votato a favore".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter