Politica
Mobilitazione

A Treviglio una raccolta firme contro il caro energia

Il 15 gennaio alle 15 in piazza Garibaldi sarà presente anche il segretario regionale di Prc Fabrizio Baggi.

A Treviglio una raccolta firme contro il caro energia
Politica Treviglio città, 12 Gennaio 2022 ore 10:57

Una raccolta firme contro il caro bollette che rischia di mettere in ginocchio tante famiglie già in difficoltà. E' l'iniziativa promossa dal circolo trevigliese di Rifondazione Comunista, Sinistra Europea Federazione di Bergamo e provincia per il prossimo 15 gennaio.

Contro il caro energia

"Dopo le grandi promesse del governo arrivano i fatti. Nell’anno 2022 gli aumenti della luce e del gas peseranno su circa 25 milioni di famiglie di lavoratori, pensionati e disoccupati per un totale di 30 miliardi euro di incremento sulle bollette - si legge nella nota diffusa dal circolo trevigliese di Prc - Gli aiuti del governo stabiliti dalla Legge di bilancio sono completamente insufficienti. Questi aumenti si cumuleranno ai tanti già in corso sulla benzina e i generi di prima necessità. Sarà un salasso insostenibile su salari e pensioni che già ora sono tra i più bassi in Europa".

Raccolta firme dal 15 gennaio

Per questo motivo, il 15 gennaio alle 15 in piazza Garibaldi, prenderà il via la campagna di raccolta firme per chiedere sia al governo sia al comune di Treviglio di calmierare gli aumenti e ridurre i profitti delle società fornitrici di gas e luce. All'evento, che si aprirà con una conferenza stampa, interverrà, insieme ai promotori dell'iniziativa, anche Fabrizio Baggi, segretario regionale di Prc.