Stupro a Fontanella, Salvini brinda dopo il presidio

Lo scatto che ha immortalato Matteo Salvini con in mano un aperitivo fresco e il sorriso stampato in viso ha fatto il giro dei social. Il sindaco Gori solleva il caso e il ministro Martina condivide

Stupro a Fontanella, Salvini brinda dopo il presidio
Politica 22 Settembre 2017 ore 17:21

Salvini, lo stupro e lo spritz. Un aperitivo fresco in mano e il sorriso delle grandi occasioni attorniato dai militanti della Lega Nord. Il selfie, prima di ripartire, è d’obbligo. Tanto è bastato a Matteo Salvini per diventare l’argomento più interessante sui profili Facebook di sindaci e ministri, dopo il presidio di ieri a Fontanella.

Dal presidio allo “sciacallo”

Puntuale sulla sua tabella di marcia il segretario federale della Lega Nord Matteo Salvini è arrivato ieri, a Cascina Fenatica a Fontanella, dove martedì si è consumato lo stupro di un’operatrice culturale di 26 anni per mano di un 20enne della Sierra Leone ospite della struttura per richiedenti asilo. E puntuali sono arrivati gli slogan e gli sfottò. Prevedibile  la bagarre sui social. “Sciacallo”, lo chiamano in molti. Altri, invece, lo difendono “lui almeno è venuto”.

Lo spritz della vergogna

Concluso il presidio, Salvini si è intrattenuto con alcuni militanti locali della Lega Nord. Il pomeriggio è caldo, e dopo le lunghe interviste e e gli affondi politici, per il “capitano” in odore di candidatura alle politiche è arrivato il momento di  un aperitivo con i compagni di partito. Eccolo accontentato, in paese, con il segretario di circoscrizione Mauro Brambilla e Sergio Ferrari. La tentazione di scattare qualche foto è troppo forte e pochi secondi dopo sono già online sui social. Un autogol per i salviniani: magari il sorriso, questa volta, si poteva evitare.

Da Gori a Martina

Lo scatto con lo spritz non è passato inosservato e di condivisione in condivisione è arrivato al sindaco di  Bergamo Giorgio Gori , tra i primi a sollevare il caso incassando centinaia di like. Anche il ministro Maurizio Martina  ha ripreso la polemica. “Eccolo, affranto per l’accaduto”, ha commentato ironicamente Gori attirando su di sé anche qualche polemica.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli