Menu
Cerca
Previsioni

La Tempesta Ciara mette in ginocchio l’Europa e in Italia fioriscono le mimose

Per San Valentino è attesa una veloce perturbazione anche al Nord, ma nel weekend torna a farsi sentire l'anticiclone.

La Tempesta Ciara mette in ginocchio l’Europa e in Italia fioriscono le mimose
Meteo 11 Febbraio 2020 ore 13:12

Un clima pazzo, imprevedibile e con temperature lontane dalle medie stagionali. Gli esperti già parlano dell’estate 2020 come della più calda degli ultimi 100 anni, ma al momento a preoccupare è l’imprevedibilità di un clima che sta portando la neve a Baghdad e la fioritura anticipata sulla nostra Penisola.

Tempesta Ciara, un disastro

“Inverno assente su gran parte d’Europa, alle prese con le tempeste atlantiche. La tempesta Ciara ha messo in ginocchio gli stati europei centro-settentrionali con raffiche di vento superiori ai 100-150km/h, piogge alluvionali ( pioggia persino in Lapponia ) e tanti danni – spiega l’esperto di 3bmeteo Edoardo Ferrara – Tra le zone più colpite le Isole Britanniche, dove vi sono state numerose alluvioni; forte vento e danni in Francia, con chiusura della Tour Eiffel e circa 130 mila persone senza energia elettrica. Danni da vento e vittime si sono registrate anche in Germania, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia e Svezia, dove tra l’altro si sono verificati anche temporali fuori stagione con grandine. Tempesta di vento che non ha risparmiato le Alpi, con numerosi abeti abbattuti in Austria. Da notare come questo inverno sarà probabilmente uno dei più caldi di sempre in Europa: dal 21 dicembre ad oggi le temperature sono risultate complessivamente sopra la media su quasi tutto il Vecchio Continente, ma in particolar modo sul comparto centro-orientale: tra Baltico, Finlandia, Bielorussia, Ucraina e Russia settentrionale le temperature sono risultate superiori alle medie anche di 5-6°C, un valore davvero elevato considerando che è mediato su quasi due mesi. Anomalie che invece si smorzano andando verso Ovest e in particolare su Irlanda, Francia atlantica, Spagna, Portogallo, ma anche Sud Italia”.

Inverno al contrario

“Se l’Inverno latita in Europa, per contro il Medio Oriente fa i conti con una ondata di freddo eccezionale, le cui propaggini hanno raggiunto l’Arabia Saudita a due passi dal Tropico del Cancro – prosegue Edoardo Ferrara – la neve ha imbiancato Baghdad dove la temperatura è scesa a -1°C ( non accadeva dal 2008 ), mentre in Siria sono state raggiunte temperature di -6°C. Da segnalare punte di -25°C sulle zone interne della Turchia e punte di -2°C persino a Cipro”.

Perturbazione di San Valentino

In Italia il tempo invece si mantiene ancora secco, ventoso e caldo per il periodo: su gran parte del Centrosud ma anche sul Nordovest sono infatti raggiunti se non superati i 18-20°C, con picchi di 24-25°C sul versante adriatico: stiamo parlando di temperature sopra la media anche di 10-12°C e tipicamente primaverili.

“Tra giovedì e venerdì è attesa invece una veloce perturbazione, che porterà qualche pioggia o anche temporale fuori stagione dapprima al Nord, poi Centrosud, accompagnato da un nuovo rinforzo del vento e un calo termico quanto meno apprezzabile in montagna e sul versante adriatico. Si tratterà tuttavia di un episodio fine a sé stesso, in quando nel weekend tornerà l’anticiclone e si continuerà con questo trend climatico decisamente anomalo ”, concludono da 3bmeteo.com.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli