Meteo
Meteo

In settimana apice del caldo africano, ma attenzione a forti break temporaleschi

Secondo le previsioni degli esperti di 3Bmeteo.com dopo il gran caldo di lunedì al nord si assisterà ad un passaggio temporalesco anche di forte intensità.

In settimana apice del caldo africano, ma attenzione a forti break temporaleschi
Meteo Bassa orientale, 26 Giugno 2022 ore 19:00

La settimana entrante sarà caratterizzata sulla nostra penisola dall'apice del caldo africano, con picchi di 40°. Attenzione però ai break temporaleschi al nord, anche di forte intensità. Sono le previsioni degli esperti di 3Bmeteo.com.

Arriva l'apice del caldo africano

L'anticiclone africano caratterizzerà anche l'inizio della nuova settimana, mantenendo condizioni di prevalente stabilità sull'Italia e temperature molto elevate con caldo e afa in ulteriore intensificazione rispetto alla domenica. Andrà monitorato però il vortice da giorni stazionario in prossimità delle isole Britanniche, da cui si snoderà una saccatura secondaria in avvicinamento da martedì alle regioni settentrionali. Questa piloterà un fronte in transito su parte del Nord Italia, responsabile di rovesci e temporali localmente anche forti, ma non sufficienti a risolvere la situazione di grave deficit pluviometrico che da mesi mette a dura prova soprattutto le regioni settentrionali. E si tratterà solo di una breve parentesi, poiché già da metà settimana l'anticiclone tornerà a rinforzare ripristinando condizioni di stabilità con clima molto caldo.

Lunedì stabile e gran caldo

Lunedì stabile e gran caldo, con oltre 40 ° al Sud. Sarà una giornata stabile e in prevalenza soleggiata, pur con il passaggio di alcune velature e stratificazioni alte che offuscheranno a tratti il cielo della Sardegna e delle regioni centrali. Farà eccezione una certa variabilità sulle Alpi occidentali, lambite da qualche rovescio o temporale tra il pomeriggio e la sera tra Valle d'Aosta e alto Piemonte, in tarda serata fin sulle Alpi lombarde. Temperature in aumento con caldo e afa intensi, massime tra 32 e 36° al Nord, tra 33 e 38° al Centro, fino a 40° al Sud e in Sardegna con punte anche di 42° su Foggiano, Materano e Catanese.

L'evoluzione tra martedì e mercoledì

Nuvolosità in aumento martedì al Nord a partire da ovest con rovesci e temporali su Alpi occidentali, poi tutto il Nordovest, Lombardia, ovest Emilia, entro sera anche su Trentino Alto Adige, alto Veneto e Carnia. Visti i forti contrasti termici tra l'aria calda preesistente e quella relativamente più fresca in arrivo i fenomeni potranno risultare a tratti intensi e accompagnati da grandine e colpi di vento, specie su Piemonte, alta Lombardia e Prealpi orientali, e potranno provocare disagi come allagamenti e danni all'agricoltura. In serata tendenza ad esaurimento dei fenomeni al Nordovest. Sul resto d'Italia il tempo si manterrà più stabile, pur con sole offuscato dal passaggio di stratificazioni alte e addensamenti più compatti sull'alta Toscana, dove sarà possibile qualche rovescio. Temperature in calo al Nord e in Sardegna, senza variazioni particolari altrove o in ulteriore lieve aumento in Sicilia con punte anche di 44° sull'entroterra catanese.
Ancora a tratti instabile la giornata di mercoledì su Alpi e Prealpi con qualche rovescio o temporale soprattutto dal pomeriggio e localmente fin sulle alte pianure orientali, un po' di variabilità inoltre su entroterra ligure e Appennino tosco-emiliano con alcuni rovesci diurni. Condizioni più stabili sul resto delle regioni settentrionali, così come sul resto d'Italia, dove prevarrà il sole. Temperature in diminuzione al Centro-Nord e Sardegna, senza variazioni di rilievo al Sud.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter