Menu
Cerca

Energia in aumento nel mese di aprile: +3,8% rispetto allo scorso trimestre

Energia in aumento nel mese di aprile: +3,8% rispetto allo scorso trimestre
Idee & Consigli 13 Aprile 2021 ore 12:10

Dopo i rincari di gennaio, l’ARERA ha comunicato un nuovo incremento del costo della luce elettrica ad aprile, pari al +3,8%. Si tratta di una decisione che era già da tempo nell’aria, dovuta ad un mercato dell’energia in netta ripresa rispetto al 2020, quando la crisi sanitaria aveva spinto le bollette ad un minimo storico. Analizziamo la situazione del dettaglio.

L’aumento del costo dell’energia elettrica

Come anticipato poco sopra, da aprile il costo della luce elettrica aumenterà del +3.8% rispetto al primo trimestre del 2021. La stessa cosa succederà anche con il prezzo del gas, stavolta con una percentuale del 3.9%. 

I motivi alla base di questo incremento sono ben noti: nel 2020 la crisi sanitaria e la pandemia avevano spinto sull’orlo del collasso anche il mercato dell’energia, con un conseguente crollo dei prezzi. In sintesi, le famiglie della Penisola lo scorso anno hanno risparmiato molto sulle bollette, e adesso si sta tornando in modo graduale alla normalità. 

A pesare è soprattutto la crescita del prezzo delle materie prime, che porterà la spesa media annua per le famiglie tricolori ad una cifra di poco superiore ai 500 euro, mentre per il gas si sfioreranno i mille euro di spesa. 

Di conseguenza, alla luce di questo incremento dei prezzi, è molto importante ridurre le spese in casa. Soltanto in questo modo si potranno attutire i rincari e alleggerire così le bollette, rendendole più sostenibili per il bilancio familiare.

Alcune accortezze per riuscire a risparmiare

A fronte di questi aumenti, sarà necessario incrementare anche la soglia di attenzione verso i propri consumi per cercare di risparmiare e di ridurre al minimo gli sprechi. Il primo suggerimento è quello di consultare le diverse opzioni presenti sul mercato per trovare una soluzione che ci aiuti a risparmiare, come le proposte di Vivigas energia, ad esempio, che consentono di scegliere tra diversi piani tariffari a seconda delle proprie esigenze di consumo.

In secondo luogo, si suggerisce di fare molta attenzione agli elettrodomestici: bisogna rottamare quelli vecchi e acquistare nuovi device moderni, dotati di una classe energetica elevata, pari almeno ad A+. Naturalmente gli elettrodomestici devono essere comunque utilizzati in modo sostenibile, ad esempio sfruttando i loro programmi eco, che abbattono i consumi di luce elettrica e di risorse idriche. 

Attenzione alle luci e all’uso che ne facciamo, dato che spesso si spreca moltissima energia sottovalutandole. Qui si consiglia di optare per le lampadine a LED, e di spegnerle sempre quando non servono, quando si lascia un ambiente dell’abitazione o quando si esce di casa. E dato che il risparmio in bolletta è sempre il frutto della cura dei dettagli, ecco un altro suggerimento: meglio spegnere i piccoli device, evitando così lo stand by, uno stato che consuma comunque energia preziosa. 

Infine, è bene imparare a fare a meno degli apparecchi superflui, che consumano molta energia elettrica. In tal caso si fa ad esempio riferimento alle asciugatrici, e in parte anche alle lavastoviglie. Infine, attenzione – ora che arriva l’estate – all’utilizzo del condizionatore.