Menu
Cerca
Treviglio

TreviglioFiera, sarà Alberto Capitanio (CdO) a gestirla: "Il sogno è che riporti l'Università a Treviglio"

Per due anni a gestirla sarà una società del presidente della Compagnia delle Opere di Bergamo, tra i curatori del padiglione lombardo alla Fiera dell'Artigianato di Milano-Rho.

TreviglioFiera, sarà Alberto Capitanio (CdO) a gestirla: "Il sogno è che riporti l'Università a Treviglio"
Economia Treviglio città, 09 Gennaio 2021 ore 12:22

Sarà Alberto Capitanio, tramite la società "Cf Next di Bergamo", a gestire per i prossimi due anni TreviglioFiera. Lo ha deciso l'Amministrazione comunale, assegnando nei giorni scorsi alla sua società unipersonale con sede in via Tintoretto a Bergamo, i primi - delicatissimi - anni di vita della struttura di via Murena.

Leggi l'intervista completa sul Giornale di Treviglio in edicola : "Sarà una fiera a misura d'impresa"

I termini dell'affidamento di TreviglioFiera

La ripartenza di TreviglioFiera, oggi inevitabilmente inchiodata a causa dell'emergenza sanitaria, si articolerà su tre fasi nell'arco di due anni. La prima fase riguarda la sola "gestione" e al momento è stata di fatto finanziata dal Comune soltanto questa prima parte. Dopo il ribasso di gara, il Comune verserà un canone fisso di 9mila euro.   Per le successive due fasi concernenti "avviamento, sviluppo e migliorie" per la Fiera, bisognerà vedere come andranno le cose nel corso dei prossimi mesi: la loro effettiva partenza è vincolata allo stanziamento di nuove risorse di bilancio per gli anni 2021-2023. Per le successive due fasi, comunque, il canone dovuto dal Comune aumenterà da 9 a 30mila euro annui.

Oltre al canone fisso, il gestore incasserà anche una percentuale sugli incassi che la Fiera genererà "affittando" l'area espositiva e le sale congressi: il 25% fino al raggiungimento di 63mila euro e il 40% sulle quote eccedenti, fino al raggiungimento della somma di 200mila euro.

Chi è Alberto Capitanio: dalla CdO alla Fiera dell'Artigianato

Capitanio è un professionista delle Fiere in Lombardia da oltre trent'anni, e all'attività professionale affianca anche una lunga attività associativa e corporativa. Membro del Consiglio e della Giunta della Camera di Commercio di Bergamo dal 2013, è dallo stesso anno presidente della Compagnia delle opere di Bergamo, di cui è anche socio fondatore.
Attivo nel settore fieristico fin dal 1986, è stato direttore di Bergamofiere alla fine degli Ottanta, poi segretario generale dell'Ente fiera di Bergamo dal 1989 al 1994. Nei primi Duemila è stato membro del Cda di Fiera Promoberg e rappresentante della Regione in Bergamo Fiera Nuova Spa. Negli anni ha contribuito a far nascere alcune delle manifestazioni fieristiche più importanti della Regione, in campo edilizio, agro-alimentare e dell'arredo. Per Gefi - la società che gestisce le Fiere di Milano - ha curato l'organizzazione del padiglione lombardo nella celeberrima "Artigiano in Fiera", la Fiera dell'Artigianato che ogni anno porta a  Milano-Rho milioni di visitatori e che rappresenta la più grande manifestazione al mondo nel settore.

QUI  l'intervista completa sul progetto di rilancio di TreviglioFiera  

Leggi anche:

Sonzogni (Iv): "TreviglioFiera è la nostra Alitalia"

Da Regione 11  milioni di la Fiera di Treviglio

TORNA ALLA HOME