Studentesse brillanti premiate al Galilei in memoria di Emanuela Morelli FOTO

Studentesse brillanti premiate al Galilei in memoria di Emanuela Morelli FOTO
Economia Treviglio città, 10 Dicembre 2018 ore 12:44

Un riconoscimento per il loro impegno scolastico e l'occasione per ricordare una giovane donna brillante e promettente. Al liceo Galileo Galilei, questa mattina, la seconda edizione del premio scolastico intitolato a Emanuela Morelli.

Impegno scolastico al Galilei

5 foto Sfoglia la gallery

Questa mattina, nell'Aula Magna, del liceo caravaggino sono state consegnate le due borse di studio intitolate a Emanuela Morelli, ex studentessa del Galilei scomparsa in seguito a una malattia. A consegnare i riconoscimenti in denaro erano presenti Tullio Morelli, padre di Emanuela, la professoressa Daniela Ciocca e la dirigente scolastica Gloria Albonetti. Tra il pubblico, insieme ai tanti studenti, anche il sindaco e docente del Galilei Claudio Bolandrini e l'ex dirigente, da poco trasferitosi, Claudio Venturelli.

"L'idea del premio scolastico intitolato a Emanuela Morelli nasce dalla volontà di rinnovare il ricordo di una giovane donna, in un ambito specifico che è quello scolastico - ha spiegato Ciocca - Emanuela ha studiato qui al liceo scientifico, poi si è laureata in Filosofia a Parma e ha continuato il suo percorso di studi alla Sapienza di Roma sul microcredito. Ha lavorato a Zurigo, a Davos e ha conseguito tanti riconoscimenti. Aveva un futuro luminoso davanti a sé, ma è stata sconfitta da una malattia che non le ha lasciato scampo, ma non ha ucciso le sue capacità e la voglia di trasmettere questo messaggio agli altri".

Dal 2010, per sei anni, l'associazione Emanuela Morelli, fondata dai suoi famigliari, ha premiato un progetto di microcredito pensato per i paesi più poveri del mondo, ma dallo scorso anno ha deciso di cambiare obiettivo finanziando due borse di studio nel liceo che la stessa Emanuela aveva frequentato.

Le studentesse premiate

4 foto Sfoglia la gallery

A ricevere il riconoscimento sono state Rania Ibrahim, di Treviglio, 5H diplomata con il massimo dei voti e ora iscritta alla Facoltà di Odontoiatria e Michela Lo Ponte, di Caravaggio, 5G anche lei diplomata con 100/100 ora iscritta alla Facoltà di Lingue e letterature straniere. Entrambe sono state premiate per il loro impegno in tutte le discipline scolastiche e questo riconoscimento servirà a sostenere economicamente il loro percorso di studi universitari da poco iniziato.

TORNA ALLA HOME