Menu
Cerca

Studentesse brillanti premiate al Galilei in memoria di Emanuela Morelli FOTO

Studentesse brillanti premiate al Galilei in memoria di Emanuela Morelli FOTO
Economia Treviglio città, 10 Dicembre 2018 ore 12:44

Un riconoscimento per il loro impegno scolastico e l’occasione per ricordare una giovane donna brillante e promettente. Al liceo Galileo Galilei, questa mattina, la seconda edizione del premio scolastico intitolato a Emanuela Morelli.

Impegno scolastico al Galilei

5 foto Sfoglia la gallery

Questa mattina, nell’Aula Magna, del liceo caravaggino sono state consegnate le due borse di studio intitolate a Emanuela Morelli, ex studentessa del Galilei scomparsa in seguito a una malattia. A consegnare i riconoscimenti in denaro erano presenti Tullio Morelli, padre di Emanuela, la professoressa Daniela Ciocca e la dirigente scolastica Gloria Albonetti. Tra il pubblico, insieme ai tanti studenti, anche il sindaco e docente del Galilei Claudio Bolandrini e l’ex dirigente, da poco trasferitosi, Claudio Venturelli.

“L’idea del premio scolastico intitolato a Emanuela Morelli nasce dalla volontà di rinnovare il ricordo di una giovane donna, in un ambito specifico che è quello scolastico – ha spiegato Ciocca – Emanuela ha studiato qui al liceo scientifico, poi si è laureata in Filosofia a Parma e ha continuato il suo percorso di studi alla Sapienza di Roma sul microcredito. Ha lavorato a Zurigo, a Davos e ha conseguito tanti riconoscimenti. Aveva un futuro luminoso davanti a sé, ma è stata sconfitta da una malattia che non le ha lasciato scampo, ma non ha ucciso le sue capacità e la voglia di trasmettere questo messaggio agli altri”.

Dal 2010, per sei anni, l’associazione Emanuela Morelli, fondata dai suoi famigliari, ha premiato un progetto di microcredito pensato per i paesi più poveri del mondo, ma dallo scorso anno ha deciso di cambiare obiettivo finanziando due borse di studio nel liceo che la stessa Emanuela aveva frequentato.

Le studentesse premiate

4 foto Sfoglia la gallery

A ricevere il riconoscimento sono state Rania Ibrahim, di Treviglio, 5H diplomata con il massimo dei voti e ora iscritta alla Facoltà di Odontoiatria e Michela Lo Ponte, di Caravaggio, 5G anche lei diplomata con 100/100 ora iscritta alla Facoltà di Lingue e letterature straniere. Entrambe sono state premiate per il loro impegno in tutte le discipline scolastiche e questo riconoscimento servirà a sostenere economicamente il loro percorso di studi universitari da poco iniziato.

TORNA ALLA HOME

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli