Economia

Start up per imparare le lingue, il digitale a servizio della formazione

Start up per imparare le lingue, il digitale a servizio della formazione
Economia 02 Luglio 2021 ore 09:00

In questo articolo vedremo come utilizzare alcune start up create per chi vuole imparare le lingue da remoto. Oggi, infatti, studiare le lingue online è possibile grazie alla presenza di diverse piattaforme e servizi nati sul web che permettono di usufruire, direttamente da casa, di tutti gli strumenti utili all’apprendimento linguistico: lezioni live, esercizi di autovalutazione, tutor e molto altro ancora.

Le start-up per l’apprendimento delle lingue 

Per imparare al meglio una lingua straniera, si sa, il metodo migliore e più efficace è quello di vivere nel Paese d’origine, entrando così in contatto con le tradizioni, la cultura, gli usi e costumi del luogo.

Vivere un’esperienza all’estero, però, non è alla portata di tutti, e la moderna comunicazione sul web ha saputo superare anche questo limite. Grazie alle numerose piattaforme di e-learning online, che consentono di acquisire nuove competenze linguistiche, è dunque possibile seguire corsi e interagire con gli altri, azzerando le distanze. Negli ultimi anni sono nate diverse start-up per la formazione linguistica, una di queste è Fluentify, che offre la possibilità di seguire lezioni in videocall con tutor madrelingua provenienti da ogni parte del mondo.

È importante sottolineare che, per assicurarsi il corretto funzionamento delle piattaforme utilizzate per seguire i corsi di lingua, nonché per frequentare le lezioni online senza interruzioni o disservizi, è necessaria una buona connessione; a tal proposito, è possibile consultare alcune offerte solo internet, come quella di Linkem ad esempio, che consentono di ridurre notevolmente i costi di connessione senza alcun vincolo tariffario. Questo permette di mantenere inalterato il vantaggio e la convenienza di seguire i corsi tramite le piattaforme di queste nuove start-up linguistiche. 

Un’altra realtà importante, poi, all’interno del panorama italiano, è Naboomboo, un’e-learning community. Questa piattaforma offre la possibilità di iscriversi come trainer con conoscenza linguistica o learner, per chiunque volesse apprendere, ma anche come swapper, per chi volesse sia esercitarsi che formarsi.

Naturalmente per scegliere un corso linguistico online bisogna conoscere il proprio livello di partenza. Molte piattaforme, infatti, mettono a disposizione un test di autovalutazione del proprio livello o danno la possibilità di svolgere un colloquio conoscitivo che attesti la propria preparazione. Alcuni corsi, inoltre, permettono di preparare un esame di lingua certificato progettando per gli studenti un percorso di studio specifico, un affiancamento con tutor e diverse risorse di studio; tra queste, alcune attività on-line di Reading, Writing, Listening, Grammar, Pronunciation e Vocabulary.

Consigli su come imparare velocemente l’inglese online

Per imparare l’inglese online direttamente da casa, impegno e dedizione non devono assolutamente mancare. Da aggiungere a queste caratteristiche, però, esistono alcuni validi strumenti pensati ad hoc per un apprendimento basato sulle proprie passioni e interessi, che sappia includere anche la giusta dose di divertimento. Si può pensare, ad esempio, di imparare o migliorare l’inglese sui social, o leggendo alcuni articoli in lingua su un blog che tratta una tematica di proprio interesse. Anche i forum online, poi, sembrano essere un’ottima soluzione per imparare la grammatica o conversare con una persona madrelingua (in chat o sui social network). Le prospettive future in questo campo sono tante; basti pensare al prossimo lancio della nuova app Tivoli, progettata per sfruttare l’intelligenza artificiale a favore del dialogo linguistico. Infine, per chi cerca un metodo più professionale e sicuro, non rimane che affidarsi alle numerose scuole di inglese online che, grazie ad una semplice connessione e ad un PC, permettono di frequentare corsi con insegnanti madrelingua personalizzati in base al proprio livello di partenza.