Economia

Festa a sorpresa per Beppe Foresti: in pensione dopo 34 anni di insegnamento

I suoi studenti: "Ancora una volta, con la sua semplicità ci ha dimostrato che tutti questi anni per lui non sono stati un lavoro, ma pura passione e amore per i suoi alunni".

Festa a sorpresa per Beppe Foresti: in pensione dopo 34 anni di insegnamento
Economia Treviglio città, 24 Giugno 2018 ore 12:43

Festa a sorpresa per il maestro Beppe Foresti, insegnante in pensione dopo ben 34 anni alle scuole elementari di Spirano.

Una serata indimenticabile

Lo scorso venerdì 15 giugno, non è stata una serata come le altre e il protagonista assoluto è stato Giuseppe Foresti, sindaco di Arcene ma prima ancora «Maestro Beppe». Per festeggiarlo come si deve ci hanno pensato ben 5 annate di alunni: 1979, 1984, 1989, 1994 e 1999, coordinate dai 7 rappresentanti di classe, Mariele, Simone, Roberta, Davide, Ramona, Fabio e Martina, che sono riusciti a coinvolgere un grande numero di ex alunni per una festa davvero indimenticabile. Ad aspettarlo davanti al ristorante "Peperoncino" di Urgnano infatti c'erano tutti i suoi studenti con lo striscione «Hai raggiunto la vetta…ora goditi il panorama». Inevitabile la commossa reazione del maestro davanti a tanta affetto.

I suoi ragazzi

“Educare non è riempire un secchio, ma accendere un fuoco”. È questa la frase migliore per descrivere ciò che ha rappresentato per noi il nostro caro Beppe. Per noi non è stato solo un educatore, ma un grande maestro di vita" hanno dichiarato emozionati i suoi alunni, che conoscendo il suo amore per la montagna gli hanno donato un orologio gps e un dispositivo antivalanga. «E’ stata una festa perfetta, il maestro Beppe si è meritato tutto questo – hanno poi commentato gli alunni –  Per l’ennesima volta, con la sua semplicità di sempre e con i suoi occhi lucidi per l’emozione, ci ha dimostrato che tutti questi anni per lui non sono stati un lavoro, ma pura passione e amore per i suoi alunni".

7 foto Sfoglia la gallery

Leggi di più sul Giornale di Treviglio in edicola.

TORNA ALLA HOME