Menu
Cerca
Economia

Edilizia e Brebemi: aumentano (troppo) prezzi e affitti dei capannoni DATI

Tecnocasa: compravendite a +11,5%

Edilizia e Brebemi: aumentano (troppo) prezzi e affitti dei capannoni DATI
Economia Bassa orientale, 28 Luglio 2020 ore 11:50

Anche Tecnocasa certifica  il boom edilizio: Brebemi ha attirato una valanga di investimenti soprattutto nel campo della logistica. Un aumento che si vede soprattutto nelle compravendite immobiliari a fini produttivi, ma anche negli affitti dei capannoni nei centri lungo l’autostrada. Talvolta i prezzi per l’acquisto si sono alzati fin troppo, spiega Tecnocasa, rispetto  alle capacità di spendita del mercato. In numeri assoluti, gli aumenti di contratti più rilevanti tra il 2018 e  il 2019 si sono verificati a Chiari e a Treviglio. Ma crescono anche a Brignano e a Casirate oltre che nel Bresciano tra Castegnato, Castrezzato,   Rovato e Travagliato, e a Melzo.

Nel 2019 compravendite aumentate dell’11,5%

“La ricerca di strutture, capannoni in particolare, è aumentata e si è concentrata su arterie strategiche, meglio ancora se consentivano un facile accesso alle città – dichiara Fabiana Megliola, reponsabile Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa – Negli anni scorsi l’Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa ha visto come i lavori di potenziamento delle infrastrutture siano stati importanti per questo settore e uno degli interventi che ha impattato sul territorio lombardo è stato senza dubbio dato da Brebemi  Nel 2019 nei comuni interessati dal suo passaggio si è registrato un aumento dell’11,5% delle compravendite di capannoni ad utilizzo produttivo“.

Affitto capannoni nella Bassa: troppo cari

I nuovi insediamenti hanno portato anche ad un aumento di prezzi e canoni di locazione – sostiene Marco Anzini, Responsabile Sviluppo Gruppo Tecnocasa Area Nord Est – I canoni di locazione lungo la Brebemi sono di 24-26 euro al metro quadrato annuo, i prezzi di 550 – 650 euro al metro quadrato.

Costi troppo alti per il mercato: molto invenduto

E’ molto alta la domanda di capannoni anche a Romano di Lombardia e nei comuni limitrofi anche se, in questo momento, si segnala una distanza tra le richieste dei proprietari (600 euro  al metro) e la capacità di spesa dei potenziali acquirenti (350-400 euro metro) e questo determina la presenza di molte soluzioni invendute.

Soprattutto per la logistica, in affitto

La maggior parte degli interventi sono di build to suit, ovvero sono le stesse aziende che commissionano la costruzione dei capannoni sui terreni già liberi e destinati da PGT a finalità produttive o logistiche. “La richiesta prevalente è per immobili in affitto da destinare alla logistica – prosegue Tecnocasa –  Si registra la presenza di chi cerca terreni per costruire l’immobile. I canoni di locazione si aggirano intorno a 25 euro al metro quadro annuo con punte di 50 euro  per le tipologie posizionate in aree ad elevato passaggio”.

Leggi di più sul Giornale di Treviglio-RomanoWeek in edicola da venerdì 31 luglio

TORNA ALLA HOME

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli