Menu
Cerca

BergamoScienza: chimica all'Archimede per l'Orientagiovani FOTO

La chimica e il futuro raccontato ai giovani studenti.

BergamoScienza: chimica all'Archimede per l'Orientagiovani FOTO
Economia Treviglio città, 22 Ottobre 2018 ore 11:10

BergamoScienza: chimica all'Archimede di Treviglio per l'Orientagiovani.

BergamoScienza all'Archimede

Giovedì, nei locali dell’Istituto superiore “Archimede” di Treviglio, si è tenuto  l’incontro organizzato dall’Associazione BergamoScienza.
A dare il benvenuto è stata la dirigente scolastica Maria Chiara Pardi che si è detta  “orgogliosa di ospitare gli studenti di alcune scuole medie di Treviglio, Caravaggio, Cassano  d’Adda e Calusco d’Adda per una mattinata alla scoperta della chimica, regina delle scienze”.

Come sarebbe il mondo senza la chimica?

A rispondere è stata Francesca Dubbini, vicepresidente Giovani Imprenditori Confindustria Bergamo, che ha accompagnato i giovani
alunni nel viaggio verso la chimica sottoponendo loro, con l’aiuto della professoressa Ghezzi, un  simpatico test per avvicinare i ragazzi alla materia in oggetto.

4 foto Sfoglia la gallery

Svelato un mondo nascosto

Ospite della giornata l’ingegnere chimico Gianmarco Negrisoli che ha svelato il “mondo”  nascosto dentro i singoli oggetti che utilizziamo quotidianamente. Preziosa la sua  testimonianza relativa alle applicazioni chimiche nel settore farmaceutico. L’ingegnere ha  lanciato una sfida agli studenti presenti: “Bisogna inventare qualcosa di nuovo, e voi potreste essere la prossima generazione pronta a farlo”.

A stupire i giovani presenti con dei “giochi chimici” sono stati gli alunni dell’Archimede, che  hanno effettuato due esperimenti live, mostrando come si opera all’interno dei laboratori  della scuola. Questi hanno, inoltre, raccontato il loro percorso di alternanza scuola-lavoro,  svolto in collaborazione con le aziende del territorio, sottolineando l’importanza di mettere  in pratica, nel mondo del lavoro, quanto imparato sui banchi di scuola. Opportunità offerta  ai ragazzi dell’istituto tecnico per toccare con mano ciò che le aziende fanno nei rispettivi
settori.

L'importanza della pratica

Presenti all’incontro quattro ex allievi dell’Istituto “Archimede” che hanno maturato, dopo  il diploma, la passione per la chimica e la voglia di sperimentare. Dall’intervista del professor Magni, agli ex studenti, emerge l’importanza e l’utilità dello studio negli istituti tecnici. È
grazie alle ore di laboratorio che i discenti acquisiscono da subito un imprinting scientifico e una buona mentalità nel risolvere le problematiche. Il docente ha concluso affermando che “la chimica come tutte le materie scientifiche ha a che fare con la manualità, non si studia  solo sui manuali ma è fondamentale saper applicare le regole per produrre qualcosa”.
L’incontro è poi terminato con la presentazione, di Veronica Cremonesi, del concorso che  Federchimica ha rivolto a tutti gli studenti presenti delle scuole medie.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Bergamasca Eventi & News!

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale di Treviglio: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

TORNA ALLA HOME