"Ci metto la firma", essere responsabili anche sul web

La serata s'inserisce nel progetto "In-Contro" contro il disagio scolastico. Coinvolte elementari e medie della città, ma anche la parrocchia

"Ci metto la firma", essere responsabili anche sul web
Economia 27 Settembre 2017 ore 10:45

Educare i bambini al rispetto e alla responsabilità, anche sul web: apre a Caravaggio lo sportello "In-Contro".

Si parte dalle scuole

Attività e percorsi nella scuola per conoscere e affrontare il disagio. E' questo "In-Contro". Il progetto promosso dalla Cooperativa Sociale Helios e dall'amministrazione comunale ha coinvolto le scuole (Mastri Caravaggini, Conventino, La Sorgente) e la parrocchia dei Ss Fermo e Rustico.

Regole e responsabilità

Si tratta di interventi relativi all'educazione, al rispetto delle regole, al rispetto di se stessi e degli altri, alla responsabilità personale delle azioni che si compiono sia nella vita reale che nel mondo dei social e del web. I momenti di formazione rivolti a insegnanti, genitori e ragazzi saranno affiancati alla promozione nelle scuole di attività che presentano una spiccata finalità educativa quali le arti marziali e l’ultimate frisbee. Le lezioni saranno tenute da esperto di Digital Forencsis. Le attività sportive, invece, saranno affidate a istruttori professionisti e rivolte ai ragazzi della quinta elementare e dela prima media.

"Ci metto la firma" sul web

La serata introduttiva intitolata "Ci metto la firma - La responsabilità personale nell’era dell’web” , rivolta a genitori, insegnanti ed educatori sarà condotta dal professor Mantegazza docente di Pedagogia Interculturale all’Università di Milano Bicocca. L'appuntamento è a Palazzo Gallavresi martedì 3 ottobre alle 20.45.
La realizzazione di questo progetto è resa possibile anche grazie al contribuito della Fondazione della Comunità Bergamasca Onlus e al sostegno della Bcc Caravaggio Adda e Cremasco.