Menu
Cerca

Il volto delle donne contro il pregiudizio

Sarà l'occasione per sostenere i progetti della Casa delle donne.

Il volto delle donne contro il pregiudizio
Cultura Treviglio città, 12 Dicembre 2017 ore 18:10

Il volto delle donne contro il pregiudizio. Anche a Natale l'attenzione sulla parità di genere e la condanna al pregiudizio e alla violenza resta alta. Il messaggio, questa volta, è affidato all'evento Il volto delle donne che andrà in scena il 20 dicembre alle 20.30 al Teatro nuovo di Treviglio.

Una festa contro il pregiudizio

Fare festa unito al tema del maltrattamento può sembrare una stonatura. Invece, proprio questo è uno dei tanti pregiudizi che si devono scardinare: le donne maltrattate sono vittime quando credono di poter cambiare i loro compagni o mariti, quando sono disponibili a sopportare, quando danno ai loro uomini ancora delle possibilità.
"Le donne che conosciamo noi, anche quelle che semplicemente varcano la porta della nostra associazione non sono vittime, sono donne coraggiose, sono donne che hanno deciso di dire basta al maltrattamento. Fare festa significa vivere, essere felici, vuol dire permettersi di essere serene e le nostre donne hanno bisogno di ciò per continuare nella loro non facile esistenza".

Fare rete in "allegra compagnia"

Questo evento è frutto di una collaborazione e una sinergia fatta di stima, aiuto e solidarietà con Henri Olama Gruppo Erranza ASD, Pro Loco di Treviglio e Casa delle Donne. Henri Olama proporrà canti, percussioni e danze africane per far rivivere il legame stretto tra l’universo sociale dei popoli dell’Africa centrale e l’esperienza musicale. La musica diventa occasione di incontro, di socializzazione e di dialogo gioioso tra popoli diversi e i partecipanti alla serata. Con lui la voce calda di Sherrita Duran.

Il volto delle donne

La serata permetterà alla Casa delle Donne di finanziare i propri progetti.
Tutti i proventi, infatti, saranno generosamente devoluti all’Associazione e che durante la serata sarà possibile essere generosi e soprattutto stringersi intorno alle donne per augurare a loro un Buon Natale.