Capralba

Una mostra sulle donne più famose della storia dell'umanità

Inaugurata anche la panchina rossa contro i femminicidi di Comune e Auser

Una mostra sulle donne più famose della storia dell'umanità
Cultura Cremasco, 30 Novembre 2020 ore 09:00

L'Amministrazione di Capralba ha inaugurato la panchina rossa "per la vita" e promosso una mostra sulle donne, nel segno dell'emancipazione.

La panchina rossa

Anche Capralba ha la sua panchina rossa, simbolo della lotta alla violenza maschile sulle donne. E’ stata inaugurata giovedì scorso, in piazza Europa, per la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, che ricorre ogni anno il 25 novembre.
Con questo omaggio, la sezione locale dell'Auser ha voluto ricordare le donne vittime di femminicidio, alle quali è dedicato il monumento civico, tinto del colore del sangue versato ingiustamente. Oltre al sindaco Damiano Cattaneo, erano presenti la presidente dell'Auser Angelica Rossoni, la segretaria Angela Nembri e la segretaria del circolo PD, nonché volontaria Auser Annalisa Andreini.
"Per molte donne la violenza è pane quotidiano": questo il messaggio affisso sullo schienale della panchina, un pugno nello stomaco che descrive la persistenza di un fenomeno per cui si conta mediamente una vittima ogni tre giorni. Donne uccise da mariti, padri, ex compagni.

Una mostra sulle donne

Sempre nel contesto delle iniziative promosse per la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, sabato l'Amministrazione ha inaugurato una mostra sulle donne che, nel corso della storia, sono riuscite a emanciparsi, divenendo simboli di autodeterminazione ed esempi perpetui per tutto l'universo femminile. Attraverso le biografie di donne come Kathrine Switzer, Malala Yousafzai, Marie Curie, Tina Anselmi, Amelia Earhart, Capralba guarda al futuro celebrando il passato. Perché i sacrifici di queste eroine traghettino definitivamente le donne di ogni angolo del globo, dalla condizione di subalternità alla completa emancipazione.

TORNA ALLA HOME