Cultura
Rivolta

Una mostra sulla Shoah con le opere del compianto Giacomo Ghezzi

L'artista è recentemente scomparso e le sue tele sull'Olocausto verranno esposte domani, 27 gennaio, Giornata della memoria.

Una mostra sulla Shoah con le opere del compianto Giacomo Ghezzi
Cultura Cremasco, 26 Gennaio 2022 ore 14:16

Sarà inaugurata a Rivolta domani, giovedì 27 gennaio «Giornata della memoria», la mostra sulla Shoah con una rassegna di opere del compianto pittore-scultore Giacomo Ghezzi.

Una mostra sulla Shoah e poi sulle Foibe in Municipio

"Il 27 gennaio si ricorda il genocidio del popolo ebraico, mentre il 10 febbraio ricorrerà “Il giorno del ricordo” in memoria della tragedia delle foibe e dell’esodo degli italiani istriani, friulani e dalmati - ha commentato la vicesindaco Marianna Patrini - Proprio per tenere forte la memoria, sono stati organizzati, in collaborazione con la Pro loco, due mostre che troveranno la loro naturale sede nell’atrio comunale. Dopo quella sulla Shoah con le opere di Ghezzi aperta fino al 6 febbraio, dal 10 al 13 ci sarà quella sulle foibe, con un’esposizione di raccolte fotografiche e descrittive, a cura del professor Giuseppe Pinto. Entrambe le rassegne saranno visitabili durante l’apertura del Municipio, compresi i rispettivi sabato e domenica. Il 6 alle 10 terrà anche una conferenza sulla Shoah con il professor Gian Carlo Corada, storico, accademico oltre che attuale presidente di ANPI Cremona, e il 13 alla tessa ora quella suelle Foibe, con il professor Pinto".

"Ricordare il passato per combattere l'indifferenza del presente"

“Ricordare le tragedie del passato non è solo un atto obbligato, ma un bisogno indispensabile per affrontare e combattere l'indifferenza del presente - ha commentato Nicoletta Milanesi, consigliera delegata alla Cultura, Istruzione e Formazione - Noi tutti abbiamo il dovere di non restare muti di fronte ai muri retti dall'intolleranza e dal rifiuto dell'altro e di non voltare lo sguardo davanti ai segnali sociali che mettono a rischio la convivenza civile. Lo studio e l'analisi degli eventi storici è uno stimolo a rafforzare la coscienza civile, soprattutto nelle nuove generazioni”

“Solo attraverso la conoscenza si forma la coscienza critica, necessaria per saper cogliere gli elementi della modernità che possono riproporre i germi di quello che la storia ha sconfitto” ha ha aggiunto il sindaco Giovanni Sgroi.

Orari di apertura

Giovedì 27 Gennaio
Ore 9-12 Apertura
Ore 17 Inaugurazione con intervento del critico d’arte Andrea Ladina
Venerdì 28 e Sabato 29 Gennaio
Ore 9-12 Apertura
Domenica 30 Gennaio
Ore 10-12 Apertura
Lunedì 31 Gennaio
Ore 9-12 Apertura
Ore 14-16 Apertura
Martedì 1 Febbraio
Ore 9-12 Apertura
Mercoledì 2 e Giovedì 3 Febbraio
Ore 9-12 Apertura
Ore 14-16 Apertura
Venerdì 4 e Sabato 5 Febbraio
Ore 9-12 Apertura
Domenica 6 Febbraio
Ore 10 Conferenza in sala consigliare del prof.essor Giancarlo Corada presidente A.N.P.I. Cremona.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter