Cultura

Un tuffo nel passato con "Noi Caravaggio" FOTO

Spettacoli e appuntamenti per grandi e piccini hanno accontentato il grande pubblico. Ma saltano all'occhio le serrande abbassate

Un tuffo nel passato con "Noi Caravaggio" FOTO
Cultura 01 Ottobre 2017 ore 17:53

Sontuosi abiti damascati e dai colori accesi, suonatori, buon cibo, cavalli e carrozze. Questi gli immancabili ingredienti della tradizionale rievocazione storica della manifestazione "Noi Caravaggio", che sabato sera ha così omaggiato il celebre artista Michelangelo Merisi.

Un tuffo nel passato

Un lungo corteo di sbandieratori, musici e figuranti di ogni età sono partiti dalla chiesa di San Bernardino e percorrendo a suon di tamburi le principali vie del paese hanno raggiunto prima piazza Garibaldi e successivamente piazza Fermo e Rustico, i due punti di maggiore attrazione della serata. A sfilare, insieme ai rappresentanti in costume d'epoca di ciascun rione caravaggino, c'erano anche i musicisti della "Baghet Band", che attraverso le loro note hanno riportato i presenti ai tempi del giovane Michelangelo Merisi, il celebre "Caravaggio", il cui anniversario dalla nascita risale solo a due giorni fa, il 29 settembre.

Le piazze protagoniste

Rispetto agli scorsi anni, quest'anno la manifestazione ha voluto concentrare l'attenzione del pubblico su due location particolari: piazza Garibaldi e piazza Fermo e Rustico. Una novità soprattutto se si pensa al ruolo degli esercizi commerciali. Gli anni scorsi infatti praticamente tutti i negozi del centro restavano aperti durante la serata, proponendo al pubblico assaggi e prodotti di loro competenza. Quest'anno invece le serrande sono rimaste quasi tutte chiuse e nonostante in piazza Garibaldi non mancasse un ben rifornito punto ristoro, l'assenza dei commercianti si è fatta sentire.

La risposta del pubblico

Nonostante questa variazione rispetto al programma tradizionale della manifestazione, la serata di ieri ha registrato un successo, confermato soprattutto dalla moltitudine di persone presenti e provenienti anche dai paesi vicini. E' piaciuto molto l'intrattenimento del mangiafuoco "Sagitta", che si è esibito prima in uno spettacolo per bambini alle 20 in piazza Garibaldi e poi in una seconda straordinaria performance dal titolo "Respyro"in piazza Fermo e Rustico, in cui l'artista ha ammaliato i presenti con la sua incredibile capacità di giocare con il fuoco. Sempre piazza Garibaldi ha poi visto un'altra esibizione da brivido, ovvero la danza verticale su tessuti aerei ad opera di "Up. Air. On". Dalle 21.30 poi piazza S.S Fermo e Rustico è diventata palcoscenico dello spettacolo di giocoleria per bambini di "Mister Gabriel", mentre a Palazzo Gallavresi numerose sono state le visite guidate alla scoperta dei tesori racchiusi nel Municipio caravaggino.

Di seguito alcuni scatti fotografici della serata:

40 foto Sfoglia la gallery