Martinengo

Tornano a splendere gli affreschi del Monastero di Santa Chiara

Il lavoro eccellente, al termine dei restauri, verrà presentato ufficialmente sabato 5 e domenica 6 settembre.

Tornano a splendere gli affreschi del Monastero di Santa Chiara
Media pianura, 03 Settembre 2020 ore 10:47

Gli affreschi del monastero di Santa Chiara, a Martinengo, sono tornati al loro splendore: il lavoro eccellente, al termine dei restauri, verrà presentato ufficialmente sabato 5 e domenica 6 settembre.

Il Monastero di Santa Chiara

Il monastero, posto in via Allegrini, fu edificato per volontà di Bartolomeo Colleoni per esaudire un voto della moglie, Tisbe Martinengo (scomparsa nel 1471), ed ebbe una vita lunga e tormentata. Iniziato nel 1474, abitato dalle Clarisse dal 1479, viene soppresso nel 1798 da Napoleone e chiude definitivamente nel 1810. Dal 1822 nelle sue sale viene insediato il Collegio Convitto. In seguito vi trovano posto la scuola elementare, la banda musicale, un dopolavoro. Negli anni Venti la chiesa e il coro sono salvati dall’insensato proposito degli esponenti del Fascio di trasformarli in cinema-teatro abbattendo il tramezzo e l’altare. Vengono invece riconvertiti in Sacrario dei Caduti nel 1936. La trasformazione coinvolge gli spazi antistanti: il muro di clausura che cingeva il complesso è sostituito da cinque alti archi in stile fascista e nel cortile viene collocato il Monumento ai caduti di Giuseppe Siccardi.

Gli affreschi tornano a splendere

Il luogo conserva al suo interno affreschi di straordinaria ed unica bellezza: la «Deposizione della Croce», l’episodio delle «Stimmate di San Francesco», l’«Annunciazione» e molti altri.  L’ex monastero, di proprietà comunale, da sempre luogo di interesse per visitatori e vero e proprio gioiello della città, è stato interessato da un intenso lavoro di restauro proseguito a pieno ritmo durante il lockdown approfittando della chiusura del monastero.

Sabato e domenica l’inaugurazione ufficiale

Domani ci sarà la presentazione ufficiale. Ad organizzare l’evento oltre che l’Amministrazione comunale, anche la Pro loco e l’associazione Bartolomeo Colleoni. L’inaugurazione con la collaborazione del restauratore Rinaldo Agostinelli, e delle altre associazioni citate, si terrà alle 21. Agostinelli fornirà dei dettagli del lavoro compiuto, entrando nello specifico di ogni  affresco, mettendo in luce le singole peculiarità.

La stessa presentazione verrà replicata anche domenica 6 settembre alle 10. Presente per l’occasione anche lo storico di Cividate Riccando Caproni, che fornirà alcuni dettagli storici sull’edificio.

Visite guidate con la Pro loco

Prima della presentazione di sabato, alle 20, e dopo quella di domenica, alle 11, 15 e 16.30, si terranno delle visite guidate a cura della Pro loco, per chi fosse interessato è possibile prenotare la guida per il centro storico di Martinengo inviando una mail a info@martinengo.org o chiamando al numero 0363988336. Per l’occasione, grazie all’associazione «Bartolomeo Colleoni» l’ex monastero di Santa Chiara verrà allestito con degli stendardi, torce e bracieri. Saranno presenti inoltre alcuni figuranti.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia