Romano

Torna il Concorso internazionale di poesia Giuseppe Longhi

Fermato dalla pandemia, quest'anno la nuova edizione della manifestazione intitolata al compianto sindaco e poeta di Romano Giuseppe Longhi.

Torna il Concorso internazionale di poesia Giuseppe Longhi
Cultura Romanese, 31 Marzo 2021 ore 08:49

Fermato dalla pandemia, quest'anno la nuova edizione della manifestazione intitolata al compianto sindaco e poeta di Romano Giuseppe Longhi.

Nuova edizione

Dopo l’annullamento della scorsa primavera a causa della pandemia, la nuova edizione del Concorso di Poesia e Prosa “Giuseppe Longhi” non ha deluso le aspettative degli organizzatori. Il Concorso Internazionale di Poesia e Prosa “Giuseppe Longhi” è l’appuntamento che, dal 2004, nella città di Romano di Lombardia, promuove l’interesse per la poesia e la letteratura. Il Concorso opera in ambito nazionale e internazionale, ed è aperto ad autori di versi di tutte le età, riservando agli studenti la possibilità di cimentarsi anche con la prosa. Tema proposto per l’edizione di quest’anno è: “Sport, voce del corpo e dello spirito”.

Gli elaborati in gara

L’Amministrazione Comunale, promotrice del premio giunto quest’anno alla quattordicesima edizione, annuncia che, sommate le varie sezioni in cui si articola il concorso, il numero dei componimenti in gara ha superato il numero di 200, in linea con le partecipazioni registrate nelle ultime edizioni della manifestazione. Un risultato non di poco conto, se si considera che, a causa dell’emergenza Coronavirus, la pubblicizzazione della manifestazione è stata effettuata essenzialmente attraverso canali web e social.

La giuria

Ora che la fase di raccolta degli elaborati si è conclusa, è possibile svelare la composizione dell’autorevole giuria tecnica, alla quale spetterà il compito di vagliare gli elaborati e selezionare vincitori e premiati. La giuria risulta così composta: Matilde Dillon Wanke (Università degli Studi di Bergamo) presidente, Cristina Cappelletti (Università di Verona), Thomas Persico (Università degli Studi di Bergamo), Marco Sirtori (Università degli Studi di Bergamo).

I premi

Per gli autori più meritevoli della categoria “Senior” e della sezione dialettale sono previsti premi in denaro, mentre alle categorie degli studenti sono riservati buoni per acquisto di libri da spendere presso librerie locali. Tutte le opere finaliste saranno pubblicate in un’antologia, nella quale troveranno posto anche testi e componimenti non finalisti ma comunque ritenuti meritevoli e degni di segnalazione.

L'ex sindaco Giuseppe Longhi, secondo da destra.

La proclamazione

Tradizionalmente i nomi dei vincitori vengono svelati il giorno precedente alla serata di premiazione, per questa edizione fissata a sabato 17 aprile 2021. L’alta probabilità di non poter dar luogo ad una cerimonia in presenza ha indotto il Comitato Organizzativo a valutare di procedere in tale data alla sola proclamazione dei nomi dei vincitori, rimandando alla stagione estiva lo svolgimento di una serata che diventi l’occasione per una vera celebrazione tanto della poesia quanto dello sport, il tema che è stato proposto per ispirare i partecipanti dell’edizione 2021.

TORNA ALLA HOME