Cultura
Concorso fotografico

Torna "Emozioni sul Serio", alla ricerca dei luoghi devozionali

Anche il Pro.G. di Romano ha scelto di dedicare il proprio contest al Parco del Serio. Sabato la premiazione della fotografia vincitrice.

Torna "Emozioni sul Serio", alla ricerca dei luoghi devozionali
Cultura Media pianura, 10 Giugno 2020 ore 15:33

Al via l’edizione 2020 del concorso fotografico e video bandito che coinvolge e appassiona chi percorre i sentieri dell’area protetta, trovando ogni anno nuovi temi che ispirano gli scatti dei fotografi. Il tema di quest’anno è “Emozioni sul Serio: i luoghi devozionali nel Parco del Serio”: Santuari, monasteri, oratori, chiesette campestri e santelle sono disseminate all’interno del territorio del Parco del Serio.

Torna "Emozioni sul Serio"

I santuari identificano edifici costruiti sul luogo di un’apparizione sacra e nel parco possiamo ricordare il Santuario dell’incoronata alla Basella di Urgnano, quello della Beata vergine del Marzale a Madignano e Santa Maria della Croce a Crema. Gli oratori, eletti in passato per usi privati di una famiglia o di un piccolo gruppo di persone, erano veri e propri edifici di culto, hanno assunto via via una funzione di servizio dei fedeli che abitavano luoghi campestri lontano dai centri urbani principali. Diversi gli edifici nati esempi di arte devozionale, spesso “ex voto”, costruite come atto di testimonianza o resa di grazie a fronte dell’accoglimento di invocazioni di protezione.

Scoprire il Parco rispettando la natura

Così il Presidente del Parco del Serio Basilio Monaci consapevole che questa iniziativa sia divenuta ormai un appuntamento annuale riconosciuto e apprezzato:

“La finalità di questo tipo di iniziative è invitare tutti i visitatori a scoprire il Parco e tornare a frequentarlo in sicurezza rispettando tutte le misure di sicurezza che abbiamo indicato sul nostro sito internet in questa delicata fase post lockdown dovute all’emergenza sanitaria legata alla pandemia da Covid19".

"Camminare, andare in bicicletta o a cavallo sono attività che si possono praticare responsabilmente all'aria aperta, non prevedendo assembramenti e garantendo il giusto distanziamento fisico. Quest’anno vorremmo che i partecipanti vadano oltre i singoli soggetti e invitino tutti a riflettere sul delicato rapporto tra l’uomo e il suo territorio, sempre fonte di riflessione soprattutto nei luoghi devozionali che Vi invitiamo a scoprire. Le migliori immagini saranno selezionate dalla giuria per la realizzazione del calendario 2021 e pubblicate sui canali social valorizzando così le fotografie di diversi autori. Infine una novità: abbiamo voluto inserire una nuova sezione social del concorso in modo da avvicinare al mondo della fotografia anche i più giovani ”.

Iscrizioni entro il 23 ottobre

La consegna delle opere, unitamente alla domanda d’iscrizione e alla liberatoria dovrà avvenire entro e non oltre il 23 ottobre 2020 via email all’indirizzo di posta elettronica info@parcodelserio.it, unitamente alla domanda di iscrizione con relativa liberatoria. Sarà invece possibile votare la fotografia social preferita fino al 27 novembre 2020.
Per avere aggiornamenti sulle iniziative organizzate dal Parco è sufficiente collegarsi al sito internet del parco www.parcodelserio.it dove è possibile consultare il regolamento, trovare il modulo di iscrizione ed anche possibile iscriversi alla newsletter.

Pro.G, un concorso sul Serio

La foto vincitrice

Il gruppo Pro.G – “Giovani A Romano" di Romano di Lombardia ha organizzato un proprio concorso fotografico scegliendo come tema il Parco Regionale del Serio.
Il consigliere del Parco Rodolfo Ferrari promotore dell’iniziativa, ha premiato insieme a Rosangela Frigé, responsabile del servizio di vigilanza del Parco, i tre vincitori del concorso (primo classificato Pirola Music Ranch di Romano di Lombardia) nella mattinata dello scorso sabato mattina offrendo loro alcuni prodotti delle aziende dotate del marchio dei prodotti agroalimentari del Parco, in particolare farina di mais e miele

“Ringrazio il Gruppo Giovani di Romano di Lombardia che con questo concorso ci ha dato l’idea di proporre una sezione social anche nel concorso annualmente organizzato dal Parco - ha commentato il presidente del Parco del Serio Basilio Monaci - Il contributo delle associazioni è fondamentale per l’ente Parco che ha stipulato diversi accordi per lo svolgimento di attività di informazione e sensibilizzazione dei visitatori, piccole attività di manutenzione e pulizia. Un ringraziamento quindi a tutti i volontari che collaborano con il Parco ed in primis alle nostre GEV (Guardie Ecologiche Volontarie) che contribuiscono alla sorveglianza dell’area protetta”.

TORNA ALLA HOME

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter