Cultura
Romano

Saluti da Romano di Lombardia, il libro che racconta la storia del borgo di un tempo

Luoghi, persone e vicende nelle vecchie cartoline per far conoscere la Romano prima e dopo l’elevazione a città.

Saluti da Romano di Lombardia, il libro che racconta la storia del borgo di un tempo
Cultura Romanese, 05 Dicembre 2022 ore 16:42

Luoghi, persone e vicende nelle vecchie cartoline per far conoscere la Romano prima e dopo l’elevazione a città.

Saluti da Romano di Lombardia

"Saluti da Romano di Lombardia" è il quinto volume della collana "Saluti da...", dedicato alle città della Bassa orientale, dopo Urgnano e Basella, Treviglio, Ponte San Pietro e Bergamo. Il libro è stato realizzato da Marco Maltempi e Vincenzo Mazzoleni, dalla collezione di Fabrizio Volpi per “Grafica & Arte”. Romano, di cui quest’anno ricorrono i sessant’anni dall’elevazione a città (1962-2022), è la protagonista di questo libro. Per l’antichità delle sue origini, per la presenza nel suo territorio di monumenti insigni, per la numerosità della popolazione e per l’importanza delle iniziative commerciali e industriali, che hanno rappresentato un popolo di aggregazione, molte sono le cartoline illustrate che sono giunte fino a noi.

Le cartoline

Il ritratto di Romano di Lombardia proposto in questo libro non può che risultare soggettivo, perché affidato ad uno strumento, oggi inusuale, come quello delle cartoline illustrate, per lo più soppiantate ormai dai moderni codici e strumenti di comunicazione, certo più immediati e puntuali, forse più tecnologici di quelli di ieri, ma, siamo convinti, molto meno affascinanti. Ed ecco le belle cartoline di Romano, accompagnate dai testi che ci conducono per mano tra le antiche contrade del borgo, all’imponente Rocca e alla maestosa parrocchiale di Santa Maria Assunta e negli altri luoghi sacri.

Il racconto della città

Le cartoline raccontano, assieme alle parole degli autori, i luoghi e la vita dei romanesi dall’inizio del Novecento fino ai decenni immediatamente successivi alla seconda guerra, raccontando del loro lavoro, delle guerre, delle scuole, degli ospedali, della stazione e dei tram, insomma di tutti gli aspetti più significativi della vita del borgo.

In dono ai benemeriti

Il libro verrà donato ai cittadini benemeriti durante la cerimonia della Vigilia di Natale a palazzo della Ragione. Con il libro verrà consegnata anche la tradizionale medaglia cittadina che quest’anno sarà caratterizzata dal sessantesimo da città, come rivelato dal sindaco Sebastian Nicoli.

"L'importante anniversario verrà celebrato anche attraverso la medaglia - ha detto – Su un lato con il logo del sessantesimo e sull'altro l’effigie di una personale che ha contribuito con impegno e dedizione a riscoprire le radici storiche della città e della nostra comunità. Per scoprire di chi si tratta invito tutti alla cerimonia che si terrà il 18 dicembre a palazzo della Ragione in cui presenteremo la medaglia e riveleremo il nome del personaggio raffigurato”.

Seguici sui nostri canali