Cultura
Cultura

“Saluti da Cologno al Serio”: cartoline del secolo scorso per non dimenticare il passato

Sabato 17 dicembre alle 16 in sala consiliare l'Amministrazione comunale presenta il volume che raccoglie la memoria e i ricordi della comunità.

“Saluti da Cologno al Serio”: cartoline del secolo scorso per non dimenticare il passato
Cultura Media pianura, 12 Dicembre 2022 ore 14:58

“Saluti da Cologno al Serio”: un lavoro corale di recupero della memoria attraverso le cartoline del secolo scorso.

"Saluti da Cologno al Serio": uno scrigno di ricordi

Sabato 17 dicembre alle 16 in sala consiliare il volume verrà presentato a tutta la cittadinanza, alla presenza della sindaca Chiara Drago, dell'assessore alla Cultura Lara Maccarini e dei curatori dell’opera, Vincenzo Mazzoleni e Domenico Gabbiadini, oltre ai numerosi colognesi autori dei capitoli di questo libro.

"Il progetto nasce dalla volontà dell'Amministrazione di recuperare la memoria storica, ritrovare le radici del paese - commenta la prima cittadina - perché sapere da dove si è venuti ci permette di capire l'oggi ed è fondamentale che non solo che noi, ma anche i nostri figli, abbiano piena coscienza di quello che siamo stati, perché quella è la nostra vera eredità. Per questo verrà attivato uno specifico progetto con le scuole del nostro territorio, legato proprio al lavoro fatto per realizzare questo libro".

Il prezioso contributo dei collezionisti

Le numerose cartoline storiche sono state recuperate grazie ad alcuni collezionisti, fra cui Gabbiadini. Si tratta di immagini storiche degli anni tra il 1900 e 1970, che riportano a una Cologno agricola, legata ai ritmi delle stagioni e della devozione religiosa e delle abitudini familiari.

I giovani intervistano gli anziani

Alle immagini si uniscono le testimonianze degli anziani, attraverso registrazioni che permettono di cogliere in modo immediato e con parole vive le loro esperienze legate ai luoghi, alle vicende e agli aspetti quotidiani della loro vita in paese: ne nasce così un affresco vivido e coinvolgente che racconta il paese, costumi, usanze e personaggi che storicamente sono rimasti nella memoria collettiva.

"Questo libro ha permesso l'incontro tra i giovani intervistatori e gli anziani intervistati - spiega Drago - le registrazioni, accuratamente trascritte, sono conservate affinché possano essere riascoltate nel tempo, per cogliere le espressioni e gli accenti dialettali che sono tipici e unici del nostro paese. Il nostro grazie va a tutti coloro che con entusiasmo si sono messi a disposizione per questo progetto, a partire dagli sponsor (Conad Superstore, Locatelli Eurocontainer, Fideuram e BCC Bergamasca e Orobica) e da tutti coloro che hanno fattivamente collaborato alla stesura del libro".

"Sono convinta che quest’opera incentiverà le relazioni fra giovani e meno giovani - dichiara l’assessore Maccarini - permettendo alle storie del passato, ai colognesi di un tempo di parlare ancora a chi oggi vive il nostro paese".

Seguici sui nostri canali