Menu
Cerca
Treviglio

Risorse torna con le conferenze di primavera

Cinque appuntamenti tra aprile e maggio con l'associazione culturale che si occupa di economia. Segui i link per entrare nella stanza delle conferenze, in programma sempre alle 21. 

Risorse torna con le conferenze di primavera
Cultura 30 Marzo 2021 ore 12:14

Risorse, associazione culturale per capire l'economia, dopo quasi un anno di stop ritorna con i cicli di conferenze del giovedì sera (alle 21), ovviamente in modalità on line. Segui i link per entrare nella stanza delle conferenze, in programma sempre alle 21. 

L'associazione Risorse

Saranno cinque gli appuntamenti di Risorse tra aprile e maggio. Si comincia l’8 aprile   con Francesco Saraceno, economista che insegna a Parigi presso l'Istituto di studi politici Sciences Po, che parlerà di "La questione Europa, come uscire dalla crisi". Come scrive nella premessa del suo ultimo libro "La riconquista “l’Europa, vista la pandemia, ha dato prova di una reattività francamente inaspettata…”.

Pecere e Corsi

Paolo Pecere, filosofo che insegna a UNI Roma3, relazionerà giovedì 15 aprile sul libro di Shoshana Zuboff “Il capitalismo della sorveglianza” dove si legge “L’esperienza umana è ormai materia prima gratuita che viene trasformata in dati comportamentali… e poi venduta come ‘prodotti di previsione ……”. Il titolo della conferenza di Risorse è "Presi nella rete. Il potere delle piattaforme digitali". Il 22 aprile, invece, Marcella Corsi (storica economista alla Sapienza di Roma) ci parlerà di “L’invisibilità economica delle donne” dello scarso potere economico femminile e delle ineguaglianze, delle ingiustizie che ancora colpiscono l’attività lavorativa delle donne. Anzi sottolinea che la crisi Covid-19 è di genere. La pandemia ha colpito soprattutto le donne e in Inghilterra si parla di She-cession.

Rozzoni e Variato

“Non siamo condannati a modelli economici che concentrino il loro interesse immediato sui profitti come unità di misura e sulla ricerca di politiche pubbliche simili che ignorano il proprio costo umano, sociale e ambientale". Lo ha detto il Papa a conclusione del Forum di Assisi. Di Economy of Francesco e ne parlerà il 6 maggio Stefano Rozzoni, dottorando in “studi umanistici transculturali” a UNIBg.   Infine Annamaria Variato, del Comitato Scientifico di Risorse e docente di economia a UNI Bg affronterà il 13 maggio una questione delicata: "Perché la moneta è importante?" La risposta ortodossa e quella della teoria monetaria moderna a confronto.

TORNA ALLA HOME