Cultura
Treviglio

Premiati gli autori e le autrici vincitori del concorso letterario nazionale "Tre Ville"

La cerimonia, organizzata dall'associazione Clementina Borghi, si è tenuta sabato al Teatro Nuovo Treviglio.

Premiati gli autori e le autrici vincitori del concorso letterario nazionale "Tre Ville"
Cultura Treviglio città, 28 Settembre 2021 ore 16:39

(foto di Gianni Testa del Circolo fotografico "Il Caravaggio")

Si è concluso con la premiazione degli autori vincitori il concorso letterario nazionale "Tre Ville" giunto alla sua ventitreesima edizione. Organizzato dall'associazione cultura Clementina Borghi, con la collaborazione di Amici di Romsey, AISLA e Soroptimist, il concorso ha visto la partecipazione di 81 scrittori e poeti con 150 opere inedite.

Premiati gli autori del Concorso "Tre Ville"

Ad aprire la cerimonia, che si è tenuta sabato 25 settembre al Tnt di Treviglio, il saluto della presidente uscente Maria Palchetti Mazza, oggi presidente emerita, da parte della neo presidente Pinuccia d’Agostino. Un avvicendamento fra la donna che ha creato e guidato l’associazione per più di un ventennio e una socia che nelle “dichiarazioni programmatiche” della nuova presidenza ha posto come base del proprio agire il seguire e l’applicare le idee fondanti di Mazza.

E’ stata una festa coronata dalla presenza dei rappresentanti delle più importanti istituzioni cittadine: presenti l'assessore alla Cultura Beppe Pezzoni per l'Amministrazione comunale e il presidente Giovanni Grazioli per la Banca di Credito Cooperativo di Treviglio che da sempre supportano le iniziative dell'associazione.

I premi speciali delle associazioni

La prima premiazione ha riguardato Ginevra Puccetti, vincitrice del premio per la migliore opera in lingua inglese, The Dreamer. La sezione in lingua inglese è gestita dall’associazione Amici di Romsey ed è stata introdotta da Andreina Pasini. La declamazione in inglese e in italiano dell’opera vincitrice è stata affidata a Stefano Rozzoni.

AISLA, Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica, ha collaborato quest’anno per la prima volta con l'associazione istituendo il premio che è andato a Marianna Burlando per il racconto Il baluardo della dignità, un’opera nella quale accanto all’attenzione letteraria viene messa in evidenza con estrema sensibilità la non facile vita di persone affette da Sla e di tutti coloro i quali, familiari, personale sanitario e volontari, ne condividono il peso. Il premio è stato consegnato dalla dottoressa Anna Di Landro.

Il Club Soroptimist di Treviglio e Pianura bergamasca, come ormai accade da anni, ha premiato l’opera che meglio rappresenta il ruolo della donna nella società: Quattro Kaur di Saverio Maccagnani.

"Quest’anno il premio è andato ad un uomo - hanno commentato gli organizzatori - doppiamente meritevole per aver saputo parlare con convinzione del mondo femminile".

A presentare questa sezione del premio sono state la presidente eletta Soroptimist, Monica Bussini e Gabriella Bassi socia di Soroptimist e Clementina Borghi.

La cerimonia è stata accompagnata dalle esecuzioni musicali dei ragazzi del gruppo "Musica per passione" diretti dal maestro Filiberto Guerra.

Giorgia Vitari è la più giovane poetessa

Ad aprire le premiazioni del Concorso Tre Ville è stato il riconoscimento assegnato dalla giuria a Giorgia Vitari, la concorrente più giovane dell’edizione 2021 con i suoi undici anni non ancora compiuti. Un segno di ringraziamento è andato anche alla maestra Grazia Stucchi che ha sempre seguito e incoraggiato Giorgia nei suoi primi esperimenti letterari.

I premiati

10 foto Sfoglia la gallery

Ecco tutti i premiati del Concorso Tre Ville:

Sezione Junior

  • poesia: Sara Montiglio con 23 marzo, giorno 29
  • narrativa: Lea Giardina con Il più bello dei sorrisi

Sezione Narrativa

  • 1° premio Elisa Marchinetti con l’opera Mio nonno portava il tabarro
  • 2° premio Gabriella Pirazzini con l’opera Bugie
  • 3° premio Bruna Franceschini con l’opera Dal mio alveo

Menzionati

  • Franca Parazzoli con l’opera La memoria del cuore
  • Aurora Cantini con l’opera Un marchio da estirpare
  • Piero Sesia con l’opera Eri ancora tu?
  • Ivana Saccenti con l’opera Avvicinamento sociale

Sezione Poesia

  • 1° premio Francesco Magisano con l’opera Speranza mediterranea
  • 2° premio Egizia Malatesta con l’opera Inconsapevolmente
  • 3° premio Sante Serra con l’opera Quel giorno assolato di novembre

Menzionati

  • Roberto Ragazzi con l’opera La morte dell’arrivederci
  • Marco Iemmi con l’opera Frangipani
  • Luigia Bimbi con l’opera Air raid siren

Tutte le poesie premiate hanno preso vita passando dall’attestato di premiazione alla platea dei presenti grazie alle perfette recitazioni degli attori Luisella Basso Ricci ed Emilio Riva che hanno perfettamente porto al pubblico presente la vera e intima valenza poetica ed emozionale delle opere.

Nella sezione Narrativa un riconoscimento speciale, un acquerello a tiratura unica donato dall’artista Cesare Calvi, è stato assegnato a Piero Sesia che ha ottenuto il punteggio più alto fra tutti i concorrenti menzionati.