Menu
Cerca

Natale al cinema ecco i titoli in arrivo nelle sale

Natale al cinema ecco i titoli in arrivo nelle sale
Cultura Treviglio città, 18 Dicembre 2017 ore 15:00

Sta per arrivare il Natale e anche quest’anno all’Ariston Multisala di Treviglio  fino all’Epifania sarà festa per tutti: 13 grandi film, aperture straordinarie, un contenuto speciale Disney da non perdere. Scopriamo insieme quali sono i film di questa nuova stagione natalizia.

Wonder: mai giudicare un libro dalla copertina

Sicuramente tra i film più attesi delle festività natalizie troviamo “Wonder”, in uscita da giovedì 21: tratto dall’omonimo libro della scrittrice americana R.J. Palacio in poco tempo è diventato un caso letterario in tutto il mondo, un esempio concreto e cartaceo dell’assunto “mai giudicare un libro dalla copertina”, né un bambino dal suo aspetto. Non c’è ragazzo che abbia letto il romanzo da cui è tratto il film che non abbia cercato di immaginarsi il volto del piccolo protagonista, Augustus Pullman detto Auggie. La sua storia coinvolgerà e commuoverà gli spettatori di ogni età che insieme riscopriranno sul grande schermo la storia di Auggie (uno strepitoso Jacob Trembley, già protagonista del pluricandidato “Room”), mamma Isabel (Julia Roberts) e papà Nate (Owen Wilson).

Star Wars. Gli ultimi Jedi

Un altro grande titolo (uscito lo scorso mercoledì 13), atteso dai fan ma non solo, è “Star Wars. Gli ultimi Jedi”, ottavo episodio della saga e secondo capitolo della nuova trilogia, che mette in pista diverse novità e taglia qualche filo che lo teneva legato al passato. È tutta una questione di equilibrio. Vale nella vita e vale, a maggior ragione, nella e per la saga di Star Wars. L’equilibrio di tutte le cose della galassia garantito dalla Forza, quello tra la Forza stessa e il suo Lato Oscuro. L’equilibrio, quindi, tra le nuove leve, Kylo Ren e Rey, e tra loro e i loro predecessori e progenitori. E l’equilibrio tra un passato che è storia, tradizione, cultura, leggenda, e un futuro tutto da inventare.

Ferdinand, il toro che non vuole combattere

Uno delle due animazioni di queste feste sarà “Ferdinand”, la versione cinematografica del corto disneyano “Ferdinando il toro”, vincitore nel 1938 di un Oscar per il soggetto. Questa nuova versione, in uscita da giovedì 21, per la regia di Carlos Saldanha (già regista della saga de “L’era Glaciale” e di “Rio”), racconta la favola di un toro dall’animo sensibile che si rifiuta di combattere all’interno delle corride, che insegna a seguire la propria natura indipendentemente da cosa ne pensino gli altri. Il film ha già ottenuto 1 candidatura ai prossimi Golden Globes e diventerà presto uno dei cartoni animati più amati dell’anno.

Coco e il cortometraggio su Olaf

Un altro attesissimo titolo è certamente la nuova animazione della Walt Disney. Dal 28 dicembre i realizzatori di “Toy Story”, “Alla ricerca di Nemo” e “Monsters&Co” ci regaleranno un nuovo classico: “Coco”. Il film racconta la storia di un ragazzo che vivrà un’avventura per dimostrare il suo amore per la musica. Per la prima volta un film Disney‐Pixar affronta un argomento complesso, varcando la soglia che separa il mondo dei vivi e quello dei morti. A 12 anni Miguel ha la musica nel sangue, ma nella sua famiglia ogni nota è bandita, da quando l’anziana bisnonna Coco fu lasciata dal proprio babbo per seguire carriera e successo. Deciso a partecipare a un concorso musicale nel Día de los muertos, privato della sua chitarra, Miguel la ruba dalla cappella proprio del suo trisavolo negato, il cantante Ernesto de la Cruz, gloria nazionale. A sorpresa, l’azione lo proietterà nel regno dei morti e gli farà vivere una straordinaria avventura. Anche questo film ha già ottenuto1 candidatura ai prossimi Golden Globes.
Eccezionalmente solo nelle prime settimane di programmazione di “Coco”, prima del film, verrà programmato l’imperdibile nuovo cortometraggio animato “Disney Frozen. Le avventure di Olaf”.

Musical: the greatest showman

Altro titolo molto atteso in uscita il 25 dicembre è il nuovo musical “The greatest Showman”. È dal 2001, da “Moulin rouge”, che un grande studio cinematografico americano non porta al cinema un musical originale. Ecco ora una nuova impresa con al centro Hugh Jackman, il cui talento nel ballo e nel canto è stato rivelato a tutti da “Les miserables”. Barnum (Hugh Jackman) è un astuto impresario circense entrato in affari col giovane Phillip (Zac Efron), avendo per le mani un rivoluzionario progetto di un’enorme circo a tre piste, con quattro palcoscenici e ventimila posti a sedere. Gli ambiziosi uomini d’affari si lanciano con entusiasmo nella realizzazione del sontuoso spettacolo, che porta in scena nuove acrobazie e fenomeni da baraccone mai visti prima, finché entrambi non si infatuano di due giovani stelle del palcoscenico.

Cinepanettoni e commedie all’italiana

Natale, si sa, è anche tempo di commedia italiana. Ad aprire le danze sono stati la scorsa settimana “Poveri ma ricchissimi” seguito del fortunato “Poveri ma ricchi” di Fausto Brizzi, che era riuscito a localizzare nella provincia italiana una commedia francese campione di incassi oltralpe, con Christian De Sica, Enrico Brignano, Lucia Ocone, Bebo Storti e Lodovica Comello e il classico cinepanettone “Natale da chef” con Massimo Boldi, Dario Bandiera, Biagio Izzo e Rocio Munoz Morales. Dal 28 dicembre è in arrivo una nuova attesa commedia: “Come un gatto in tangenziale” di Riccardo Milani, con Paola Cortellesi e Antonio Albanese. Giovanni, intellettuale impegnato e profeta dell’integrazione sociale vive nel centro di Roma. Monica, ex cassiera, con l’integrazione ha a che fare tutti i giorni nella periferia dove vive. Non si sarebbero mai incontrati se i loro figli non avessero deciso di fidanzarsi. Sono le persone più diverse sulla faccia della terra, ma hanno un obiettivo in comune: la storia tra i loro figli deve finire. I due cominciano a frequentarsi e a entrare l’uno nel mondo dell’altro.

Allen e Ozpeteck per un Natale al cinema…d’autore

Cambiando registro, spazio anche per le nuove opere di due autori molto amati dal pubblico italiano.
Woody Allen che dallo scorso giovedì è al cinema con la sua “La ruota delle meraviglie” che ci fa immergere nel dramma di piccole vite di uomini e donne che cercano di strappare alla quotidianità qualche momento di luce; con Kate Winslet, Jim Belushi, Juno Temple e Justin Timberlake. Ferzan Ozpetek che dal 28 dicembre ci presenterà “Napoli velata”. In una Napoli sospesa tra magia e superstizione, follia e razionalità, un mistero avvolge l’esistenza di Adriana (Giovanna Mezzogiorno) travolta da un amore improvviso e un delitto violento. Nel cast anche uno degli attori più promettenti del cinema italiano: Alessandro Borghi. Un film corale con molti volti e caratteristi, come tipico del cinema del regista.

Jumanji, ma in versione “digital”

Per tutta la famiglia arriverà all’Ariston Multisala il 1 gennaio “Jumanji: benvenuti nella giungla”, sequel del celebre film di Joe Johnston del 1995 che vedeva protagonista Robin Williams. Il nuovo film proietta lo spettatore direttamente nella natura incontaminata, mostrata a ogni lancio di dadi nella prima trasposizione cinematografica dell’albo illustrato di Chris Van Allsburg. Quattro liceali in punizione trovano una vecchia console per videogiochi nei seminterrati della scuola. Incuriositi dal gioco vintage ambientato nella selvaggia giungla di Jumanji, si prendono una pausa dalle pulizie e iniziano la partita. Una volta premuto il tasto start, i ragazzi scoprono con orrore di essere stati risucchiati dentro al gioco, e per di più con le sembianze adulte degli avatar selezionati.

A gennaio torna Gabriele Salvatores

Dal 4 gennaio tornerà anche Gabriele Salvatores con il secondo capitolo delle avventure del ‘ragazzo invisibile’ che ora ha sedici anni e deve confrontarsi con la sorella gemella Natasha: “Il ragazzo invisibile ‐ seconda generazione”. Avevamo lasciato Michele Silenzi un po’ deluso, perché il padre aveva cancellato la memoria delle sue eroiche gesta dalle menti dei suoi amici, ma tutto sommato soddisfatto e sicuro di sé, tanto che sembrava iniziare una relazione con Stella. Inoltre avevamo scoperto che non solo sua madre era ancora viva, ma che era stata ritrovata anche la gemella. Ed è proprio a partire da questi elementi che il nuovo film prende le mosse.

Tutti i soldi del mondo

E sempre all’inizio dell’anno arriverà “Tutti i soldi del mondo” dal regista Ridley Scott. Il film è l’adrenalinica ricostruzione di un fatto di cronaca realmente accaduto e divenuto un caso mediatico internazionale: il rapimento di Paul Getty III. Nell’estate del 1973, il nipote sedicenne del magnate del petrolio Jean Paul Getty (Christopher Plummer) viene rapito da una banda di uomini mascherati mentre si aggira per i vicoli di Roma. Nonostante le pressioni della madre Gail Harris (Michelle Williams), il facoltoso industriale del petrolio, noto per essere l’uomo più ricco e al tempo stesso più avido del mondo, rifiuta di pagare l’esorbitante richiesta di riscatto che ammonta a 17 milioni di dollari.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli