Menu
Cerca

Nasce il Portale dell’aQCua: Il design celebra l’oro blu della ValBrembana

L'opera resterà nel paese dell'acqua fino al 1 gennaio 2019.

Nasce il Portale dell’aQCua: Il design celebra l’oro blu della ValBrembana
Cultura 17 Settembre 2018 ore 19:33

Si chiama il Portale dell’aQCua, e non è un errore l’inversione delle lettere nel nome. A realizzare infatti la curiosa installazione di design, che sarà realizzata a San Pellegrino e che resterà nel paese dell’acqua fino al 1 gennaio 2019, sarà il Gruppo QC Terme, in collaborazione con l’artista e designer Matteo Ragni. Un’opera nata proprio per celebrare rapporto tra uomo e acqua attraverso l’arte.

Il progetto Portale dell’aQCua

“Il progetto portale dell’aQCua è un’installazione di design che nasce con l’obiettivo di comunicare i valori del marchio QC Terme attraverso l’arte. Si tratta di un’opera dedicata all’acqua in metallo specchiato e animata da vapore, suoni e luci” fa sapere il gruppo. La sua direzione artistica è stata affidata a Matteo Ragni, artista di fama internazionale e vincitore di due Compasso d’Oro, che all’attività di designer affianca quella di docente in diverse università internazionali, di art director e architetto.

La simbiosi tra uomo e acqua

“Il rapporto di simbiosi, concetto chiave attorno al quale ruota la filosofia del marchio QC Terme, è rappresentato in ogni elemento stilistico: dalle superfici riflettenti, ispirate agli “specchi d’acqua”, alle bollicine dell’effervescenza, fino alla magia delle illuminazioni che riportano la mente e i sensi ad uno stato di quiete, proprio come in una spa. Sottolineare le potenzialità del territorio integrandosi perfettamente con l’ambiente, per portare alla luce una ricchezza umana e naturale e dare inizio a un dialogo di comprensione universale. Da oggi il Portale accoglie i passanti e i turisti di San Pellegrino Terme sulla passeggiata lungo il fiume Brembo, specchiandosi nella facciata dello storico e fastoso Grand Hotel”.