Menu
Cerca

Mostra del fungo, informare per prevenire le intossicazioni FOTO

A cura dell’associazione micologica “Bresadola” della Gera D’Adda di Arcene.

Mostra del fungo, informare per prevenire le intossicazioni FOTO
Cultura Gera d'Adda, 02 Ottobre 2018 ore 13:36

Mostra del fungo in piazza, domenica si è svolta la 40esima edizione grazie all’associazione micologica “Bresadola” della Gera D’Adda di Arcene.

Mostra del fungo

Obiettivo della manifestazione è mettere a disposizione le principali informazioni per imparare a conoscere i funghi ed evitare l’intossicazione. Presenti in mostra le specie delle nostre valli, sia quelle degli Appennini che qui sarebbe impossibile trovare, ognuna opportunamente classificata e segnalata come velenosa, non commestibile o commestibile. L’esposizione si è tenuta nella piazza della civiltà contadina dove si sono avvicinati sia curiosi sia esperti in materia. L’associazione raccoglie al suo interno, infatti, sia neofiti sia grandi esperti.

Ricerche a livello scientifico

Il presidente Angelo Mariani ha spiegato di cosa si occupa l’associazione e il suo ruolo di ricerca e informazione. “Noi vogliamo far conoscere tra la gente il mondo micologico – ha spiegato – con l’obiettivo di prevenire i rischi dati dalla consumazione di specie non commestibili. Ogni anno organizziamo anche delle serate informative con esperti aperte alla popolazione. Una delle cose più importanti del gruppo è la ricerca che oggi è a livelli scientifici: abbiamo laboratori e un comitato scientifico che fornisce le informazioni che poi pubblichiamo a livello nazionale. Grazie alla federazione micologica lombarda abbiamo i permessi scientifici per raccogliere le specie che troviamo in Lombardia e fornire annualmente alla regione la classificazione. Quest’anno siamo arrivati a contare 500 specie della zona della Gera D’Adda”.

No alle leggende dei nonni

Un altro rappresentante del gruppo pone l’attenzione sulla ricerca dei funghi “improvvisata” dai non esperti. “Ogni anno ci sono intossicazioni – racconta  perché la gente va a funghi senza conoscerli e quindi il rischio di raccogliere e consumare specie velenose c’è. Ci si affida ancora troppo alle leggende dei nonni e ne abbiamo sentite di tutti i colori. Non dico che la tradizione sia brutta ma il livello micologico oggi lavora in base agli studi scientifici, su indagini di laboratorio e sul dna dei funghi”.

Il prossimo appuntamento

Il gruppo della Gera D’Adda sarà nella cittadella a Bergamo il 14 ottobre per la giornata nazionale micologica, in collaborazione con l’orto botanico di Bergamo.

5 foto Sfoglia la gallery

TORNA ALLA HOME