Cultura
Cultura

Messina celebra il Caravaggio, ospite anche il sindaco Bolandrini

Un convegno sulla figura di Michelangelo Merisi: nasce una partnership tra le due città.

Messina celebra il Caravaggio, ospite anche il sindaco Bolandrini
Cultura Gera d'Adda, 14 Dicembre 2021 ore 16:01

Un convegno dedicato alla figura del grande artista Michelangelo Merisi e agli studi promossi per conoscerne l'estro e il genio. Un appuntamento con la cultura a cui non poteva mancare il sindaco di Caravaggio, Claudio Bolandrini, invitato dal collega di Messina Cateno De Luca in rappresentanza della città che gli diede i natali.

Il Caravaggio: un convegno a Messina

Il convegno “Caravaggio e Caravaggeschi a Messina – L’ambiente, i luoghi, i protagonisti – Indagini e ricerche: lo stato dell’arte” si terrà oggi e domani, 15 dicembre, a Messina, su iniziativa dell'Assessorato alla cultura della città siciliana guidato da Enzo Caruso e patrocinato da Regione Siciliana, dal Comune di Caravaggio, dall’Università degli Studi di Messina, dalla Curia Arcivescovile, dalla Società Messinese di Storia Patria e dall’Archeoclub d’Italia, in occasione del 450esimo anniversario della nascita dell’artista.

Insieme per valorizzare la figura del Maestro

Per questo il primo cittadino di Caravaggio oggi è stato accolto a Palazzo Zanca dal sindaco De Luca per lo scambio dei saluti e del Crest civico tra i due Comuni.

"E' un piacere conoscerci - ha esordito De Luca - e auspico che questa odierna iniziativa possa avviare un percorso utile a costruire varie strategie che ruotano attorno al personaggio di Caravaggio che con la sua personalità folle e ribelle ha avuto la capacità di lasciare importanti testimonianze".

“Ringrazio il mio collega De Luca e l’Assessore Caruso – ha proseguito Bolandrini – per l’accoglienza. Con grande emozione ho accettato l’invito a promuovere la conoscenza di Messina e delle opere che ospitate del grande artista caravaggino al fine di valorizzarle ulteriormente attraverso il turismo quale potenziale attrattore di vicinanza tra le città di Messina e Caravaggio all’insegna della cultura”.

Il convegno

Alle due giornate di confronto prenderanno parte relatori e accreditati studiosi, che nel corso degli anni hanno lavorato, prodotto e pubblicato ricerche e studi di alto livello sull'artista. Bolandrini ha potuto anche ammirare i quadri di Caravaggio al Museo regionale e l’esposizione nel Salone delle Bandiere della Natività del Caravaggio trafugata a Palermo nel 1969 dall’Oratorio dei Santi Lorenzo e Francesco e riprodotta in copia dall’artista Alex Caminiti.

Dopo i saluti istituzionali nel Salone delle Bandiere i sindaci De Luca e Bolandrini, nel corso di una breve cerimonia, hanno presenziato alla scopertura della targa in via San Camillo, dove sorgeva la Chiesa dei Padri Crociferi per la quale Caravaggio dipinse la Resurrezione di Lazzaro.

Il programma del convegno nel Salone delle Bandiere prevede lavori articolati in quattro sessioni distribuite nell’arco delle due giornate con il coordinamento generale dell’assessore Caruso, quello scientifico è affidato a Grazia Musolino, Storico dell’Arte, già Dirigente responsabile U.O.2, valorizzazione, manutenzione e restauri per il Museo Regionale Interdisciplinare di Messina, e la realizzazione grafica a Todo Arte.