Menu
Cerca

Il maltempo non ferma l’«Odissea» di Marco Pagani

Il chitarrista ha presentato a Soncino il suo album «Fly away»

Il maltempo non ferma l’«Odissea» di Marco Pagani
Cultura 30 Luglio 2017 ore 16:31

L’acquazzone di venerdì 21 ha costretto Marco Zappalaglio e gli organizzatori di «Odissea» a riallestire – con l’aiuto di alcuni spettatori – l’evento al coperto. Il chitarrista e compositore Marco Pagani è quindi riuscito a tenere al parco Tinazzo di Soncino il suo concerto di fronte a un gruppo di tenaci spettatori.

 

Soncino. Il pubblico al Tinazzo.

Volare…

Pagani ha proposto al pubblico alcuni brani del suo album «Fly away». «È un album che nasce dal desiderio di liberarsi dalla pressione psicologica e fisica che ognuno di noi è costretto a subire – ha detto l’artista – . Volare lontano, traduzione di “Fly Away”, non è un concetto astratto, è una condizione semplice da raggiungere. Suonando i brani di questo album provo sempre una grande sensazione di liberazione. Spero che la raggiunga anche il pubblico». Non sono mancati, comunque, tributi a Mina, Battisti e John Lennon.

«Secondo voi, io lavoro»?

I brevi siparietti di dialogo tra Pagani e il pubblico sono stati un misto di comicità e riflessione sul ruolo dell’artista e sulla passione che deve muoverlo. «Per chiunque dedichi la sua vita all’arte – ha detto Marco Pagani – è obbligatorio convivere con due consapevolezze. La prima è che per molti la cultura, l’arte e tutto ciò che riguarda il nutrimento dell’anima, siano aspetti superficiali e di scarsa importanza. L’altra è la continua, costante, profonda e rinnovata fede in ciò che si fa e in ciò che da esso scaturisce».

In dialogo con il territorio

Cruciale, nel portare questo spettacolo a Soncino, il contributo dei gestori del parco del Tinazzo, una location che ben si coniuga con l’obiettivo di far riscoprire territorio e paesaggio attraverso gli spettacoli proposti nel circuito. «Il festival – ha spiegato Zappalaglio – vive per volontà nostra e dei Comuni che di anno in anno confermano la loro adesione. Chi è interessato a fare rete trova in Odissea un progetto qualificato e affidabile. E con Odissea il territorio è al centro di un vero progetto culturale».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli