Menu
Cerca

L'eccidio di Spino d'Adda a 75 anni di distanza

Rimandata la proiezione del documentario e la distribuzione del libro

L'eccidio di Spino d'Adda a 75 anni di distanza
Cultura Cremasco, 14 Aprile 2020 ore 18:19

Rimandate a causa dell'emergenza sanitaria le iniziative per commemorare l'eccidio di Spino d'Adda.

L'eccidio di Spino d'Adda

Il 27 aprile ricorrono 75 anni dall’orrore nazista da cui scaturì l'eccidio di Spino d'Adda. Per l'occasione, l'Amministrazione comunale ha curato la pubblicazione di un nuovo libro intitolato "1945 - 2020 Cronaca di una pagina di storia spinese" curato dal Centro Galmozzi di Crema. Nel libro vengono ricostruiti i giorni precedenti alla strage, nonché le drammatiche ore antecedenti, anche grazie alla consulenza storica del professor Ercole Ongaro.

Libro e documentario

Nelle 64 pagine del libro è possibile riscontrare testimonianze e ricostruzioni di quanto avvenuto. Un'occasione per fare un tuffo nel passato e rileggere una drammatica pagina della storia spinese. La pubblicazione sintetizza in testi e tavole i singoli momenti della rappresaglia nazista, avvenuta a guerra ultimata e ai danni della popolazione civile. Non è tutto, perché oltre alla versione stampata è stata confezionata una versione in forma di documentario con voce narrante e immagini curate dal disegnatore Riccardo Randazzo. Purtroppo però, l'iniziativa non avrà luogo, almeno il 27 aprile.

Rimandata a data da destinarsi

Sia la presentazione del libro che la proiezione del documentario, infatti, erano programmate per il giorno esatto dell'eccidio, a 75 anni di distanza. Prima ci sarebbe stata la proiezione in anteprima alla scuole medie, in occasione della posa della corona alla memoria di Luigi Chiesa, e delle iniziative curate dall'Istituto Comprensivo. La distribuzione del libro fotografia sarebbe iniziata in quella occasione e successivamente sarebbe stato divulgato al resto della popolazione. Tutto da rimandare, almeno per il momento.

TORNA ALLA HOME