Cultura
Romano

Innovare, il cambiamento per partecipare alla vita

Secondo appuntamento venerdì alle 20.30 nel Teatro della Fondazione Opere Pie Rubini, con il Rotary Festival della cultura.

Innovare, il cambiamento per partecipare alla vita
Cultura Romanese, 31 Ottobre 2022 ore 10:07

Secondo appuntamento venerdì alle 20.30 nel Teatro della Fondazione Opere Pie Rubini, con il Rotary Festival della cultura di Romano.

“Innovare”

Dopo l’esordio con la parola "Nascere" e Giovanna Brambilla (Direzione Regionale Musei Lombardia), che ha guidato il pubblico in un percorso iconografico ed emozionale sul tema della nascita nell’arte, venerdì 4 novembre è in programma l’appuntamento con Sergio Cavalieri Rettore dell’Università degli studi di Bergamo. Se Brambilla ha aperto una finestra sulla prima tappa della vita, al Rettore il compito di guidare nella seconda, quella del momento dell’ingresso nella società: "A lui – spiega il direttore Fabio Cleto – abbiamo affidato la parola “Innovare”: la nostra partecipazione alla vita implica sempre cambiamento, per noi e per ciò che ci circonda. Ogni vita è dunque innovazione nel tessuto sociale e culturale".

Sergio Cavalieri

Ideale è parso dunque affidare al Rettore il secondo appuntamento, in virtù della missione dell’Università tra ricerca, didattica e comunicazione con il territorio: "È la figura apicale della massima struttura formativa del territorio che sempre lavora nell’ottica dell’innovazione, che promuove continua ricerca scientifica, rinnovamento attraverso la formazione, azione culturale attraverso la collaborazione con la collettività".

Nella conversazione con il pubblico di Romano, preziosa l’opportunità di incontrare la specifica competenza di Sergio Cavalieri, autore di numerosissimi testi scientifici, già Prorettore al Trasferimento Tecnologico, Innovazione e Valorizzazione della Ricerca nel 2015-2021, come Presidente del CdA della Fondazione U4I — University for lnnovation, e coordinatore della commissione ministeriale di esperti del MUR dell’ambito “Innovazione per l’industria manifatturiera” per la stesura e il monitoraggio del Piano Nazionale della Ricerca 2021-2027.Innovazione che ha segnato anche il suo primo anno di mandato rettorale: "La pandemia – prosegue Cleto – ha imposto nuove necessità, cui è stato necessario rispondere con un rinnovato modello".

Sergio Cavalieri

Il Rotary Festival della cultura

Dopo l’appuntamento di venerdì, con cadenza quindicinale, il Rotary Festival della Cultura tornerà il 18 novembre con “Partecipare” con lo storico e giornalista Oliviero Bergamini, e infine il 2 dicembre "Ri-Nascere" con la sessuologa e psicoterapeuta Alessandra Graziottin.

"È uno sforzo – spiega il presidente Rotary Romano Claudio Crescini – per mantenerci cittadini nel senso di cives e non solo consumatori. La conoscenza e in senso lato il patrimonio culturale rappresentano, da sempre, il migliore antidoto contro l’imbarbarimento e tutte quelle piaghe che ogni tanto ritornano nella storia dell’umanità".

Seguici sui nostri canali