Territorio

Giornata mondiale per l’ambiente: il momento della natura nel Parco del Serio

Le Riserve Naturali sono espressamente dedicate alla tutela della natura ed è ancora più importante attuare forme di ecoturismo.

Giornata mondiale per l’ambiente: il momento della natura nel Parco del Serio
Cremasco, 04 Giugno 2020 ore 17:44

(foto in evidenza di Marco Marchetti: Praterie magre nella Riserva di Malpaga Basella)

Domani, venerdì 5 giugno, è la Giornata Mondiale per l’Ambiente e anche il Parco del Serio ha deciso di celebrarla a suo modo, all’insegna del motto di quest’anno: «È il momento per la Natura». E’ quindi nata una campagna di informazione sulla corretta fruizione della grande area naturalistica – la più grande esistente nella Bassa, che si snoda lungo entrambe le sponde del fiume da Seriate a Montodine – per proteggere la biodiversità del Parco, in cui sono presenti zone ecologicamente interessanti e tutelate.

La natura nel Parco del Serio

«I recentissimi dati presentati dall’Ispra, nell’ambito dell’Annuario dei dati ambientali 2019, dimostrano che l’Italia pur avendo aumentato il numero e l’estensione delle aree protette sta affrontando come tutta l’Europa un momento di grande perdita di biodiversità – spiega l’ente che ha sede alla Rocca di Romano in una nota – A livello locale il Parco del Serio gestisce un territorio a forte impronta agricola e la sfida dei prossimi anni sarà quella promuovere un’agricoltura moderna, non solo attenta all’ambiente, ma anche in grado di costruire paesaggi ricchi e diversificati nei quali si alternino campi coltivati, siepi e filari, zone umide. Inoltre sarà fondamentale promuovere la diminuzione dell’utilizzo di pesticidi e fertilizzanti chimici».

Occhio ai pic-nic “invasivi”

In questi giorni molti visitatori stanno entrando nel Parco per passeggiate, escursioni, pic-nic e biciclettate. «E’ fondamentale capire che stiamo entrando in aree delicate nelle quali animali e piante vivono e si riproducono – continua il Parco – Entrare in maniera non rispettosa nei boschi, non tenere il proprio cane al guinzaglio, raccogliere i fiori selvatici o fotografare i piccoli presso un nido avvicinandosi troppo può causare l’allontanamento dei genitori e la perdita di un’intera nidiata».
In particolare all’interno del Parco del Serio sono presenti due Riserve Naturale, la Riserva Naturale della Palata Menasciutto nei Comuni di Pianengo e Ricengo, pochi chilometri a nord di Crema e la Riserva Naturale di Malpaga – Basella nei Comuni di Cavernago, Ghisalba, Urgnano e Zanica.
«Le riserve naturali sono espressamente dedicate alla tutela della natura ed è ancora più importante attuare forme di ecoturismo, rispettando i luoghi e agendo in modo responsabile. L’invito è quindi quello di visitare il Parco, certamente, ma “in punta di piedi”».

 

Foto di Luca Nichetti:  Riserva della Palata Menasciutto

 TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia