Menu
Cerca

Domenica a Caravaggio la “Festa degli angeli e della gente dell’aria”

L'appuntamento è per domenica con tantissimi eventi in programma, convegni e riflessioni.

Domenica a Caravaggio la “Festa degli angeli e della gente dell’aria”
Cultura Treviglio città, 04 Ottobre 2018 ore 17:37

Torna come ogni anno l’appuntamento con la “Festa degli angeli e della gente dell’aria” organizzata dalla sezione caravaggina dell’Associazione arma aeronautica presieduta da Maurizio Pellegri. L’appuntamento è per domenica con tantissimi eventi in programma, convegni e riflessioni.

Festa degli angeli

Si parte alle 8.30 con la cerimonia dell’Alzabandiera e l’Inno nazionale, verrà poi deposta la corona d’alloro ai Caduti al suggestivo Monumento Ancillotto, dove seguiranno i discorsi delle autorità accompagnati dalla mascotte “Aquila delle Steppe” con la presenza dell’Associazione Nazionale ANVAM.

Corteo e consegna del premio al merito

Alle 9.20 dal Largo Donatori di sangue partirà il corteo che sfilerà tra le vie cittadine per raggiungere la chiesa parrocchiale dove verrà celebrata la messa solenne cantata dal coro Alpa di Caravaggio. Prima, però, tappa importante alla Virgo Lauretana patrona degli aviatori. Alle 10.40 prenderanno il via gli interventi all’interno dell’Auditorium della Bcc, preceduti dalla consegna del Premio di studio universitario Nazionale MOVM e 3MAVM Ten. Pil. Giannino Ancillotto con la presentazione scientifica della miglior tesi da parte del vincitore, ingegner Marco Marzari.

A fianco della scuola

A seguire, la consegna del contributo “Uff. Cav. M° Ottorino Pellegri” (a tema socioculturale per il sostegno alle diverse abilità nelle scuole primarie) e consegna di due pc con software dedicati, già consegnati a ragazzi speciali con necessità particolari. Spazio, poi, agli studenti del liceo scientifico Galileo Galilei e delle elementari Mastri Caravaggini che presenteranno le relazioni del team di progettazione robotica spaziale Asi/Esa, in memoria di Augusto Capetti.

Spazio alla storia

Seguirà poi la conferenza sul Centenario della Grande Guerra, con la presentazione dello scrittore Mirko Molteni, autore di tre volumi a tema, un’imperdibile appuntamento con la storia aeronautica, proposto solo in alcune ricorrenze, insieme al presidente regionale Andrea Licciardello.

TORNA ALLA HOME