Crisa a Treviglio per il ritorno di Pianura Urbana

Due gli interventi in programma: alla CFL e in biblioteca.

Crisa a Treviglio per il ritorno di Pianura Urbana
Cultura Treviglio città, 28 Agosto 2018 ore 12:18

E' pronto a ripartire a Treviglio l’open project di street art e muralismo "Pianura Urbana". Dopo Alessandra “Senso” Odoni e Paolo Baraldi aka Il Baro, settembre è il mese di Federico Carta in arte “Crisa”. Due pareti lo aspettano, la prima lo vedrà impegnato dal 3 al 9 settembre.

Torna Pianura Urbana

I colori tornano protagonisti a Treviglio grazie a Pianura Urbana, l’open project di street art e muralismo organizzato dall’associazione culturale “Nuvole in viaggio” di Treviglio (realtà attiva dal 2006 e promotrice tra l’altro del festival TreviglioPoesia) e con la direzione artistica dell’artista e docente Paolo Baraldi aka Il Baro. Pianura Urbana trasformerà muri ed edifici in tele grazie a diversi artisti di fama internazionale che con la propria arte permetteranno di riqualificare il territorio.

Rieducare attraverso l'arte

Un progetto aperto che si pone l’obiettivo di rieducare al concetto di bellezza in aree urbane trascurate, valorizzare l’esistente e contribuire alla creazione di una cittadinanza attiva e partecipativa nella cura degli spazi comuni mettendo anche in relazione il cittadino e l’artista.
Pareti e zone pubbliche e private guardate con altri occhi possono acquisire un nuovo senso di appartenenza grazie al gesto artistico, considerato anche come momento di socialità. Il muralismo e la street art, espressioni dell’arte pubblica, permettono di recuperare aree urbane e donare nuove prospettive e suggerire sguardi differenti.

Gli interventi già realizzati

2 foto Sfoglia la gallery

Dopo i primi due interventi realizzati a maggio da Alessandra “Senso” Odoni e Paolo Baraldi aka “Il Baro”, ora tocca a Federico Carta conosciuto come “Crisa”.
Odoni aveva realizzato in Cascina Pelesa a Castel Cerreto, frazione di Treviglio, un omaggio al film “L’Albero degli Zoccoli” del maestro Ermanno Olmi e alla storia locale con il lago Gerundo e il leggendario drago Tarantasio. Baraldi, invece, era intervenuto su una parete cittadina in via Vergacon un mix di astrattismo e forme organiche segnate con una semplice linea nera, nel quale il colore ha uno spazio determinante.

Crisa, un artista internazionale

Ora è la volta del terzo intervento che vedrà impegnato l’artista sardo “Crisa”. Tra i più conosciuti e prolifici del panorama italiano, ha realizzato numerosi murales per spazi pubblici in varie città e periferie del mondo come Cagliari, Napoli, Bologna, Barcellona, Spalato,
Lisbona, Marsiglia, Città del Messico, San Cristobal, Rio de Janeiro e ha anche collaborato con alcuni dei principali artisti sulla scena internazionale della street art.

“Lo seguo da tempo – afferma il direttore artistico di Pianura Urbana, Paolo Baraldi – Usa prevalentemente rullo e vernice a pennello ed interpreta molto bene il muralismo sardo, molto decorativo composto da ripetizioni di segni e un sapiente uso del colore: sono lavori che si
adattano a tutte le superficie, ma calati nella contemporaneità della street art”.

Colore sulla facciata della CFL

Due saranno le pareti di Treviglio sulle quali lavorerà da lunedì 3 a sabato 15 settembre, all’interno di una vera e propria residenza d’artista.
La prima sarà la facciata della CFL – Cooperativa Famiglie Lavoratori di Treviglio (via Piave, 43) che lo impegnerà da lunedì 3 a domenica 9, giorno in cui si terrà la festa annuale della Cooperativa e durante la quale sarà così inaugurata e mostrata a tutti.

“Abbiamo aderito a Pianura Urbana perché è un progetto interessante e che anticipa i tempi – spiega Fabrizio Morante, direttore del punto vendita -. CFL è nata 45 anni fa ed è riuscita ad essere pionieristica in vari aspetti, dal commerciale al sociale, e aver aderito a questa iniziativa nuova, che sta muovendo i suoi primi passi e a cui auguriamo di proseguire e avere riscontri positivi, vuol dire essere innovativi e conferma la nostra indole da pionieri. Inoltre l’intervento artistico avviene in un periodo di rinnovamento e di rilancio del punto vendita sia riguardo le offerte del prodotti sia a livello strutturale ed estetico e dato che Pianura Urbana ha come obiettivo di riqualificare la città, abbiamo decido di aderire pensando all’ammodernamento della facciata attraverso l’avvicinamento all’arte”.

Un rilancio dopo 45 anni di presenza

Un intervento che racconterà della Cooperativa: “Abbiamo chiesto un’opera che si legasse alla nostra storia e alla nostra filosofia e quindi al tema della terra, delle famiglie e del tempo che ognuno di noi deve riuscire a ricavare tra lavoro, casa e fare la spesa in modo non stressante, ma cogliendo quello che è il buono dei nostri prodotti – spiega –. E il bozzetto si è avvicinato molto alla richiesta”.

Durante la festa annuale della Cooperativa sarà svelata l’opera: “Abbiamo pensato a questa occasione perché è un momento importante proprio perché stiamo cercando di rilanciare la nostra realtà che è nata qui ed è radicata da 45 anni sul territorio, senza essere legata ad alcuna catena o multinazionale. E’ un altro modo per uscire allo scoperto a Treviglio e nella bassa bergamasca”.
La festa inizierà dalle 11 e prevede vari momenti tra cui il pranzo con materie prime del territorio a prezzi convenienti, animazione per i bambini, musica ed anche uno spettacolo con le teste di legno a cura del burattinaio Daniele Cortesi.

Arte anche in biblioteca

La seconda tela che accoglierà l’arte di Crisa da lunedì 10 a sabato 15 settembre sarà il muro che si affaccia sul parco pubblico accanto alla biblioteca comunale. Le fasi di lavoro degli artisti si potranno seguire dal vivo, ma anche attraverso il sito internet del progetto www.pianuraurbana.it e la pagina Facebook.

TORNA ALLA HOME