Cultura

I buoni vini bergamaschi, una giornata per scoprirli

La giornata è organizzata da "Kairos Brembo Emotion" in collaborazione con l’associazione "Sette Terre"

I buoni vini bergamaschi, una giornata per scoprirli
Cultura 14 Ottobre 2017 ore 10:25
Domenica 22 ottobre, ai Piani dell’Avaro (Cusio) torna "Sette Terre", una giornata alla scoperta dei buoni vini bergamaschi abbinati alle specialità locali.

Viticoltori indipendenti

La giornata è organizzata da "Kairos Brembo Emotion" in collaborazione con l’associazione "Sette Terre" che unisce sette viticoltori indipendenti della provincia. Si tratta di operatori che valorizzano i loro diversi terroir per esaltare le differenze legate ai loro luoghi d’origine. L'evento permetterà di esplorare il territorio, la natura e i sapori dell‘Alta Valle Brembana in compagnia del grande protagonista della giornata: il vino bergamasco. La rassegna gastronomica si sviluppa su un percorso a tappe dislocate sugli splendidi Piani dell’Avaro. In ciascuna baita si incontrerà uno dei viticoltori che farà degustare un pregiato vino della propria cantina, ma ne spiegherà anche le principali caratteristiche e unicità. Il tutto verrà accompagnato con un piatto locale abbinato a ciascun vino.

Un percorso che tocca le baite d’alpeggio

Il percorso è di circa cinque chilometri, alla portata di tutti. Partirà dal Centro di valorizzazione dell’alpeggio fino al locale "Al Ciar" e condurrà alla prima baita. Verrà offerto un aperitivo con una mousse ai funghi porcini e una crema di mascherpa, accompagnate dal “Riesling” di Tellurit. Poi un secondo aperitivo a base di salumi nostrani abbinati a “Il serpente con la cresta” dell’"Azienda Casa Virginia", con il “Cut” di Valba. Si incontrerà poi l’"Azienda Caminella" che proporrà il suo “Luna rossa”, adatto ad accompagnare una calda vellutata di zucca, cucinata dal ristorante "Paleni Rossella", e la polenta nostrana con carne alla brace servite con il “Tessere” dell’"Azienda Sant’Egidio". Infine i dolcetti preparati dal ristorante "Ristorobie", accompagnati dal “Lucelio” di Eligio Magri". Si concluderà in bellezza con una passeggiata con le caldarroste di Averara, abbrustolite dai rappresentanti dell’"Associazione Castanicoltori", abbinate al “Rosso passione” dell’"Azienda Sassi" della Luna.

Come partecipare

"Sette Terre" sarà l’occasione adatta a trascorrere una piacevole giornata autunnale, degustando tanti ottimi prodotti in un suggestivo contesto montano. In caso di maltempo la manifestazione verrà rinviata a mercoledi primo novembre. Presso l'InfoPoint, individuabile da tutti nei pressi del locale “Al Ciàr”, sarà possibile acquistare i pass per accedere alle degustazioni. Qui verranno fornite tutte le informazioni per effettuare il percorso in completa autonomia.