Menu
Cerca

A Bergamo nasce il Museo del Burattino

Il Museo, che avrà sede all’interno della Provincia di Bergamo, verrà inaugurato a Carnevale 2019.

A Bergamo nasce il Museo del Burattino
Cultura 23 Ottobre 2018 ore 08:24

A Bergamo nasce il Museo del Burattino. Si è tenuta lo scorso 19 ottobre nella sala consiliare della Provincia di Bergamo la conferenza stampa di presentazione del progetto che vede la collaborazione di importanti partner istituzionali e sostenitori privati. Il Museo, che avrà sede all’interno della Provincia di Bergamo, verrà inaugurato a Carnevale 2019.

Un patrimonio inestimabile

All’inizio del 2019, uno spazio nel cuore della città, all’ultimo piano del suggestivo Palazzo della Provincia di Via Tasso, si trasformerà, grazie all’arte sapiente di architetti e scenografi, in un museo dedicato al mondo dei burattini. Accanto al Fondo Ravasio, verranno esposti pezzi delle collezioni più significative di Bergamo: quelle delle famiglie Losa, Scuri, Milesi, Cortesi e Lucchetti. Si tratta di un inestimabile patrimonio, materiale e immateriale, geneticamente legato all’identità bergamasca e lombarda.

Preservare dall'oblio

La nascita del primo museo a Bergamo di teatro di figura rappresenta una concreta possibilità di ulteriore avanzamento culturale, formativo e organizzativo nel campo del teatro di figura e di tradizione, a Bergamo e nel resto d’Italia. Si tratta di preservare dall’oblio un patrimonio che ha necessità di essere non soltanto conservato e opportunamente restaurato, ma anche indagato, valorizzato e rinnovato nelle potenzialità creative e artistiche.

Il Comitato scientifico

Il Museo del Burattino vede la collaborazione di Istituzioni pubbliche e importanti soggetti privati che sono accanto alla Fondazione Ravasio in questo importante momento di passaggio.

La correttezza scientifica e la relazione con le istituzioni museali del resto d’Italia sono garantite dalla costituzione di un importante comitato scientifico formato da un esponente dell’Università di Bergamo, annoverata anche tra i promotori del Museo, il professor Luigi Allegri dell’Università di Parma, tra i massimi studiosi di teatro di figura, Remo Melloni, docente di Teatro Popolare alle Scuole Civiche di Milano, Alfonso Cipolla, studioso di burattini del DAMS – Università di Torino, Luì Angelini e Daniele Cortesi, burattinai bergamaschi. Il comitato scientifico sarà presieduto e guidato dalla professoressa Anna Maria Testaverde, docente dell’Università di Bergamo.

Riavvicinare i bambini ai burattini

Il Museo, che verrà ufficialmente inaugurato a Carnevale 2019, non avrà solo il compito di esporre e conservare i pezzi più belli delle collezioni ma anche quello di promuovere percorsi di avvicinamento e studio, dedicati a diverse fasce d’età. Per questo proposte di visita guidata e laboratorio verranno fatte alle scuole, verranno inoltri proposti agli insegnanti percorsi formativi legati al mondo del teatro di figura.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Bergamasca Eventi & News!

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale di Treviglio: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

TORNA ALLA HOME