Menu
Cerca

Le eccellenze del Dabb approdano a GourmArte 2017

Il presidente del Dabb Malanchini: "Sarà una grande vetrina anche per i nostri Comuni. Dai nostri 5 formaggi Dop, fino alla birra ce ne sarà davvero per tutti i gusti"

Le eccellenze del Dabb approdano a GourmArte 2017
Cultura 16 Novembre 2017 ore 11:12

Ormai è ufficiale, il Distretto Agricolo Bassa Bergamasca sarà presente a Gourmarte 2017, il prossimo 1,2 e 3 dicembre al polo fieristico di Bergamo. E sono molte le aziende del Distretto che usufruiranno di questa vetrina per presentare al grande pubblico i propri prodotti di altissima qualità.

I protagonisti

Protagoniste indiscusse saranno le eccellenze del nostro territorio, come ha spiegato anche il presidente del Dabb, Giovanni Malanchini: “Si va dai caseifici produttori delle nostre 5 DOP, ovvero Grana Padano, Gorgonzola, Taleggio, Provolone e Salva, sino ai formaggi di bufala e di capra. Ma non mancheranno uova, birra artigianale, pane, polenta, il tartufo nero bergamasco, lo zafferano e persino il gelato artigianale fatto col latte del Distretto – ha proseguito Malanchini, che ha aggiunto – Sarà una grande vetrina anche per i comuni, che svolgono un ruolo fondamentale nella nostra aggregazione. Durante le 3 giornate inoltre lo Chef Chicco Coria, con i suoi allievi, ci regalerà momenti culinari di altro livello, cucinando i prodotti del Distretto”.
Tra le aziende partecipanti infatti ci saranno, Cascina Italia, il salumificio Rizzi, il Podere Montizzolo, il birrificio Sguaraunda, l’Agrigelateria di Treviglio, Alpimix con i suoi prodotti per la panificazione e i caseifici Via Lattea, Defendi, Quattro portoni e quello di Giovanni Invernizzi. L’associazione Tartufai bergamaschi e lo zafferano dell’azienda spiranese Tre Faggi infine impreziosiranno il tutto con i loro particolari prodotti.

La fiera

La kermesse bergamasca propone tre giornate tutte all’insegna del gusto e della tradizione del territorio. Prodotti enogastronomici eccellenti saranno così interpretati dalla creatività e dalle sapienti mani dei migliori chef in circolazione. Questa l’idea che sta alla base della fiera e che ne ha sancito il successo. A ciascun visitatore infatti sarà data l’occasione di vivere un’esclusiva esperienza sensoriale, immergendosi tra sapori e profumi antichi e futuri.
Punto di forza del festival è proprio quello di offrire l’opportunità di confrontarsi direttamente con i produttori delle eccellenze prodotti di assoluta qualità, confrontandosi direttamente con i produttori  e allo stesso tempo quella di poter degustare quegli splendidi prodotti in piatti d’autore al Ristorante GourmArte, dove il cliente potrà comporre il suo menù scegliendo tra i piatti di 24 blasonati chef, i cosiddetti “Interpreti del gusto” che nelle cucine, in stile show cooking, prepareranno in diretta le specialità che li hanno resi famosi.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli