Le ragazze del «Mosaico» vincono un altro concorso di danza

Le ragazze della «Mosaico dance and arts school»anno ottenuto il primo premio nella categoria «Modern junior» del concorso di danza di Offanengo.

Le ragazze del «Mosaico» vincono un altro concorso di danza
Cultura 13 Ottobre 2017 ore 08:08

Una vittoria importante, che garantisce alle ragazze due borse di studio, rispettivamente per il concorso del mese prossimo a Livorno e per un importante stage a Cervia.

La vittoria

Un’altra grande vittoria per la «Mosaico dance and arts school» di Sergnano, questa volta al concorso “Modern Junior” di Offanengo.
Il collettivo di Sergnano, composto da una decine di ragazze tra i 12 e i 16 anni, ha vinto il primo premio di gruppo, ottenendo così due borse di studio per la partecipazione al concorso di Livorno in novembre e a uno stage a Cervia durante la primavera 2018.

La gioia di Silvia Illari

A parlare a nome del gruppo è stata l’insegnante che ha accompagnato le ragazze, Silvia Illari: «È stata un’esibizione splendida. Al termine della gara la giuria ha voluto parlarmi e si è dichiarata molto colpita dal nostro pezzo – ha spiegato – Era un pezzo un po’ particolare, con una parte di balletto eseguita in silenzio, e una parte con la musica. Al concorso abbiamo partecipato anche con un “passo a due”, anch’esso apprezzato anche se non premiato».
Un tema importante, quello trasformato in danza dalle ragazze del «Mosaico»: «La nostra esibizione trattava del bullismo – ha spiegato sempre Illari – Non era un lavoro facile, le ragazze sono state eccezionali».

I prossimi impegni della «Mosaico dance and arts school»

»Grazie a questa vittoria, il mese prossimo andremo a Livorno per un altro concorso - ha proseguito Illari - poi a dicembre continueremo. Non sappiamo ancora dove andremo, ma non ci fermeremo. È un anno pieno di progetti. – ha aggiunto l’insegnante di danza – Abbiamo aumentato il numero delle lezioni e aggiunto nuovi docenti di altissimo livello, e al sabato organizziamo degli appuntamenti con grandi maestri ospiti, per garantire alle nostre allieve un percorso più completo».