31 luglio 1944: un aereo precipita. A bordo Antoine de Saint Exupèry

Il mistero della sua morte è durato per cinquant'anni, fino al ritrovamento del braccialetto e dei resti del veivolo

31 luglio 1944: un aereo precipita. A bordo Antoine de Saint Exupèry
Cultura 30 Luglio 2017 ore 15:28

Un aereo F-5B Lightning decollato da Borgo in Corsica si inabissa nel Mediterraneo. A bordo c'era Antoine de Saint Exupèry, l'aviatore francese autore de <Il piccolo principe>.

Un aereo F-5B Lightning scomparso e il mistero della morte

Sembra anche che prima del decollo, Antoine avesse confessato ad un amico “Vorrei sparire come il mio piccolo principe”. Questo alimentò infatti anche le voci di un suicidio oltre che di un guasto tecnico. Si parlò addirittura di sabotaggio, vista la forte inimicizia che lo contrapponeva al futuro presidente francese Charles De Gaulle. Un mistero perdurato fino al settembre 1998, quando nelle reti di un pescatore di Marsiglia rimase impigliato un braccialetto d’argento su cui erano incisi i nomi di Saint’Ex (veniva chiamato per lo più in questo modo), della moglie Consuelo e della casa editrice newyorkese che aveva pubblicato nel 1943 “Il Piccolo Principe”.

I resti del suo velivolo furono ritrovati solo nel 2004

A sessanta metri di profondità, al largo dell’Île de Riou vengono trovati i resti del suo velivolo e, nel 2008, Horst Rippert, ottantenne ex-pilota della Luftwaffe, confessò di aver abbattuto col suo Messerschmitt Bf 109, proprio nella notte del 31 luglio 1944, un F-5. Rippert dichiarò “Quando ho saputo di chi si trattava, ho a lungo sperato che non si trattasse di lui”.