Cronaca
Urbanistica

Zingonia ora ha l'energia per rinascere

Enel X e Gabetti Lab hanno annunciato il prossimo avvio del cantiere che cambierà il volto dell’area.

Zingonia ora ha l'energia per rinascere
Cronaca Media pianura, 22 Giugno 2022 ore 07:00

C’è una rinascita che non si può toccare, quella che parte dalle persone dalla loro voglia di mettersi in gioco, di migliorare l’ambiente in cui vivono. E poi c’è una rinascita che sarà sotto gli occhi di tutti: il riflesso concreto di una pagina finalmente voltata. Una Zingonia riqualificata, efficiente e sostenibile, un laboratorio sociale complesso, ma più sicuro grazie anche al supporto di Enel X e Gabetti Lab che la scorsa settimana hanno, infatti, annunciato il prossimo avvio del cantiere che cambierà il volto dell’area che fu simbolo del degrado e che vuole essere simbolo di rinascita.

La rinascita delle Torri di Verdellino

La società del Gruppo Enel darà il proprio contributo con un intervento di efficientamento energetico e di miglioramento della condizione strutturale in ambito Superbonus 110% per i Condomini «La Rinascita», «Oleandro», «Barbara 1» e «Barbara 2».

«Oggi è un giorno molto importante per Zingonia perché, di fatto, un intervento così significativo sarebbe stato difficile da immaginare fino a qualche anno fa - ha concluso Claudia Terzi assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità Sostenibile della Regione Lombardia - Invece, è la prova che il degrado si combatte anche riqualificando: una vittoria per la politica, il territorio e tutta la comunità a riprova che Regione ha mantenuto la parola. Siamo, infatti, poco lontani dalle torri demolite nel 2019 grazie all’impegno di Regione Lombardia e la riqualificazione del complesso “La Rinascita” è un altro tassello che si aggiunge a questo puzzle».

Risparmio energetico e riqualificazione

L’obiettivo è duplice: oltre ad avere un immobile esteticamente più gradevole, i condòmini potranno beneficiare di una notevole riduzione dei consumi energetici, con una previsione della diminuzione delle emissioni di C02 di 13 kg/m²anno.
Inoltre, è previsto un abbattimento dei costi energetici in bolletta: la diminuzione della spesa annua per la climatizzazione estiva e invernale è stimata, infatti, intorno al 45%. Inoltre, i residenti potranno azzerare o ridurre drasticamente la spesa per la realizzazione degli interventi di riqualificazione energetica e sismica grazie al Superbonus 110%, alla cessione del credito o allo sconto in fattura.

«Siamo orgogliosi e felici di aver presentato oggi il nostro progetto per Zingonia alle amministrazioni, alle comunità locali, alle associazioni del territorio e agli stessi condòmini. – ha commentato Emanuele Ranieri responsabile Vivi Meglio, Enel X Global Retail Italia - Siamo convinti che il nostro intervento – unito alle azioni portate avanti da Gabetti Lab - riqualificheranno l’intero quartiere, rendendolo più sicuro, efficiente e sostenibile».

Il doposcuola multietnico

Non solo efficienza energetica. Gabetti Lab, vista l’importanza sociale dell’intervento, si è fatta anche carico degli onorari degli studi di fattibilità, stadio iniziale della progettazione e ha donato alla collettività il nuovissimo «Doposcuola multietnico», che verrà gestito dalle associazioni e cooperative sociali già attive nella zona, finanziandone i lavori di ristrutturazione e l’acquisto dei nuovi arredi.

«Abbiamo promosso con entusiasmo il progetto Zingonia in partnership con Enel X, consapevoli delle sue valenze sociali, abitative ed ambientali. Un intervento che consentirà a centinaia di persone di vivere davvero meglio in edifici più sicuri, più confortevoli e meno energivori – ha aggiunto l’amministratore delegato di Gabetti Lab Alessandro De Biasio - Zingonia è destinato a diventare un progetto iconico del Superbonus, un esempio concreto di quanto valore vero si possa creare utilizzando in modo corretto una chance straordinaria».

Una vittoria del territorio

La presentazione del progetto ha riunito sotto le Torri di Verdellino tutti coloro che in questi anni si sono spesi e hanno mantenuto alta l’attenzione al problema partendo dalle amministrazioni comunali del cinque Comuni dell’area di Zingonia.

«Una giornata memorabile per Verdellino e Zingonia - così l’ha definita il sindaco di Verdellino Silvano Zanoli - Prosegue il processo di rigenerazione del territorio. Il giusto epilogo dell'importante lavoro di rete, dall'enorme valore sociale, svolto in questi anni su questo fazzoletto di territorio. La gioia più grande vedere tantissimi bimbi felici insieme ai loro genitori, consapevoli che tra poco la qualità della loro vita cambierà per sempre».

Accanto a lui anche il sindaco di Boltiere Osvaldo Palazzini, di Verdello Fabio Mossali, l’assessore alla Sicurezza di Ciserano Enea Bagini, il consigliere provinciale Umberto Valois (che nella passata amministrazione era assessore alla Sicurezza al fianco di Zanoli, ndr), monsignor Giulio Dellavite, segretario generale della Curia diocesana di Bergamo, l’Imam Said Hassad, rappresentante della comunità islamica, Seck Tidiane, rappresentante della comunità senegalese e Maurizio Bianzini, amministratore dei condomini ricostituiti a Verdellino e dell’associazione «La Rinascita».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter