Una vita da sacerdote, Nosadello festeggia don Ferdinando Bravi

Per lui una messa accompagnata dalla Corale di santa Cecilia e un dono

Una vita da sacerdote, Nosadello festeggia don Ferdinando Bravi
Cronaca 04 Settembre 2017 ore 19:18

Domenica la comunità di Nosadello ha festeggiato il traguardo dei cinquant'anni di sacerdozio di don Ferdinando Bravi. Il missionario tornato dall'Uruguay da un mese e mezzo vive a Maiano, frazione di Sant'Angelo Lodigiano.

Sacerdote missionario

Un sacerdote missionario. Don Ferdinando Bravi è uno di quei religiosi che non stanno mai con le mani in mano, sempre pronto a mettersi al servizio di chi ha bisogno. La comunità di Nosadello lo ha appena riabbraciato dopo il suo ritorno dall'Uruguay a maggio, dove non ha esitato ad recarsi nonostante l'età. Settimana prossima compie 77 anni. D'altra parte gran parte della sua vita l'ha vissuta lontano dall'Italia, in America latina, che porta nel suo cuore.

Festa grande

Domenica mattina i fedeli hanno festeggiato con lui i 50 anni di sacerdozio. Un traguardo importante, che hanno voluto fosse indimeticabile, facendo sentire tutto il loro affetto. La messa è stata accompagnata dalla Corale di Santa Cecilia e nelle sue mani è stato consegnato un prezioso dono. "Grazie a tutti - ha detto con il suo fare bonario e il grande sorriso - Vogliamoci bene".

Cappellano in ospedale

Tornato dalla missione, don Bravi ha però lasciato la comunità un mese e mezzo fa alla volta di Maiano, la frazione di Sant'Angelo lodigiano. Qui, ancora una volta, si è rimboccato le maniche per stare vicino a chi è malato, come cappellano dell'ospedale.