Violenza sulle donne: Bassa e Cremasco rompono il silenzio

In occasione della Giornata contro la violenza sulle donne tantissimi eventi nella Bassa e nel Cremasco.

Violenza sulle donne: Bassa e Cremasco rompono il silenzio
Treviglio città, 23 Novembre 2017 ore 10:52

Violenza sulle donne: Bassa e Cremasco rompono il silenzio. Si avvicina la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, prevista sabato 25 novembre, e sono tantissimi gli eventi per dire "basta".

Serata di spettacoli

Questa sera, giovedì 23 novembre, si terrà a Rivolta, in sala Papa Giovanni XXIII alle 20.45, la presentazione del libro «Il ventaglio sulla pelle», di Barbara Sarri, a cui seguiranno la proiezione del video «Flamenco contro la violenza sulle donne» e l’inaugurazione di una mostra pittorica dedicata alle vittime di violenza di genere. A Caravaggio, invece, sempre alle ore 20.45, nell’Auditorium del Centro civico «San Bernardino», andrà in scena lo spettacolo «Voce al silenzio», una produzione contro la violenza sulle donne che intreccia alcune canzoni sulla figura femminile di Fabrizio De André alle lettura di testimonianze tratte dai libri di Dacia Maraini, Riccardo Iacona, Concita De Gregorio e Serena Dandini. Infine, a Castel Rozzone, alle 20.30 nella Sala audiovisivi del Comune, verrà proiettato il film «La vita possibile», seguito dall’intervento delle operatrici del Centro «Sportello Donna Sirio».

Venerdì "Sirio" a Cividate

Domani, venerdì, 24 novembre, a Cividate al Piano, al centro socio-culturale «A. Moro», alle 20.30, è previsto l’evento «Noi ci siamo», con la presentazione dell’operato del Centro Antiviolenza del Comune e dello «Sportello Donna Sirio» e la proiezione del film «Ti do i miei occhi».

Panchina rossa in piazza

Nella mattinata di sabato, 25 novembre, a Cavernago alle 10, in piazza Salvo D’Acquisto verrà posta in segno di solidarietà «La panchina rossa», con la partecipazione degli alunni della scuola media “Ilaria Alpi”. A Palosco, invece, è in programma una serata con brani recitati e musica organizzata dal gruppo «Tutti noi», con la partecipazione di Michela Botti. L’evento sarà alle 20.30 all’Auditorium in piazza Castello. Infine, a Soncino, nella Sala Ciminiera dell’ex Filanda alle 21, l’associazione «Donne per Soncino» presenta il libro di Ketty Carraffa «Le donne, acqua nel deserto».

Domenica tra sport e testimonianza

Infine, domenica, 26 novembre, a Cavernago, alla palestra della scuola, è in programma una giornata dedicata allo sport contro la violenza. Si comincia alle 16 con una dimostrazione di krav maga ad opera dell’istruttrice Lara Lancini e una di difesa personale con gli istruttori Giulia Ferri e Gianluigi Locatelli. Seguirà alle 17 l’intervento-dibattito « Dialoghi con la violenza. Contesti e modi in cui si esprime», moderato dalle psicologhe e psicoterapeute Diana Prada e Vera Zanchi. Chiuderà la giornata la «Partita della solidarietà», alle 18, che vedrà in campo le atlete della seconda divisione Volley 2C.
Nella Sala del Trono di Palazzo Visconti a Brignano, invece, alle 16.30 ci sarà la proiezione del film «L’amore rubato», seguito dall’intervento di Davide Papasodaro, capitano della Compagnia dei carabinieri di Treviglio e delle operatrici del centro «Sportello Donna Sirio».

Crema si tinge di arancio

Violenza sulle donne
Il balcone del Municipio di Crema illuminato di arancio

L’Assessorato alle Pari Opportunità di Crema sostiene la Campagna "Orange the World", promossa dal dipartimento dell'Organizzazione delle Nazioni Unite che si occupa di uguaglianza di genere e di avanzamento della condizione femminile. Per dare un segno a tutti della volontà di non lasciare sola chi è vittima di violenza il balcone che si apre su piazza Duomo da ieri, mercoledì, e fino lunedì 27 novembre, verrà illuminato della luce colorata: è l'arancione infatti il colore sotto il quale da anni vengono unificate tutte le attività internazionali su questo tema. Ieri sera si è tenuto anche l'Aperunning in Rosa, una passeggiata ludico-motoria per le vie del centro di Crema.

#iodicobasta

Anche le redazioni del Giornale di Treviglio, RomanoWeek e CremascoWeek non vogliono restare in silenzio. Lanciamo l'hashtag #iodicobasta perché la violenza contro le donne si esprime in molte forme e continua a essere troppo presente nei titoli della cronaca, anche locale. Restate connessi in attesa del nostro video messaggio di sabato.