Menu
Cerca

Viola l’ammonimento del questore, deferito per stalking

Viola l’ammonimento del questore, deferito per stalking
Cronaca Cremasco, 18 Dicembre 2018 ore 15:28

La loro relazione è finita da tempo ma l’uomo, un operaio 28enne, non ha smesso di perseguitare la ex fidanzata. Dopo aver ricevuto un ammonimento formale dal questore di Cremona ieri sera ha incontrato la ex in un bar e l’ha insultata pesantemente davanti a tutti. E’ stato deferito per stalking.

Atti persecutori contro la ex

Era stato ammonito pochi giorni fa dal questore di Cremona che lo aveva invitato a tenere un comportamento conforme alla legge cessando la condotta persecutoria che aveva messo in atto contro la ex. Dopo la fine della relazione l’uomo, un operaio di 28 anni, aveva molestato la ex fidanzata per via telefonica, sui social network, con messaggi indesiderati arrivando persino alle percosse.

Deferito per stalking

Nonostante l’ammonimento quando l’ha vista l’altra sera in un bar di un comune della cintura cremasca ha iniziato a insultarla pesantemente davanti a tutti. La donna impaurita ha chiesto l’intervento di una pattuglia dei carabinieri dell’Aliquota Radiomobile, a cui ha raccontato l’ennesima molestia subita, che in questo caso ha portato al deferimento d’ufficio per atti persecutori (stalking) dell’ex, con altresì una aggravamento della pena sino ad 1/3 per la violazione dell’ammonimento.

Cosa fare se si è vittime di uno stalker

L’invito che viene rivolto a tutte le persone che subiscono comportamenti del genere è quello di rivolgersi con fiducia alle stazioni dei carabinieri del territorio cremasco per chiedere l’applicazione della misura citata misura di prevenzione. Da alcune settimane infatti  i carabinieri cremaschi stanno proponendo alle vittime che si presentano in caserma la possibilità di ricorrere, in primis, alla misura di prevenzione dell’ammonimento che si rivela più rapida da attuare e, di conseguenza, più efficace.

Cosa dice la legge

Fino a quando non viene sporta  querela per il reato di stalking, la persona offesa può comunque esporre i fatti all’autorità di pubblica sicurezza avanzando richiesta al questore di ammonimento nei confronti dell’autore della condotta. La richiesta è trasmessa senza ritardo ed assunte se necessario informazioni dagli organi investigativi e sentite le persone informate dei fatti, ove ritenga fondata l’istanza, ammonisce il soggetto nei cui confronti èstato richiesto il provvedimento, invitandolo a tenere una condotta conforme alla legge.  In caso di violazione dell’ammonimento, si procede con la denuncia d’ufficio per stalking.

TORNA ALLA HOME

Condividi