Menu
Cerca

Via Roma a Calvenzano (ancora) al buio dopo il furto di rame

Un ventina di lampioni a led sono spenti da aprile, dopo il furto di rame in una centralina, e non ancora riparati. L'allarme sicurezza lanciato dai residenti

Via Roma a Calvenzano (ancora) al buio dopo il furto di rame
Cronaca 08 Settembre 2017 ore 12:30

Risale all’aprile scorso il furto di cavi di rame da una centralina. Da allora, però, una ventina di lampioni a led lungo la ciclabile di via Roma – strada in parte ancora chiusa e di proprietà di lottizzanti – sono rimasti spenti. Lasciando al buio però anche i residenti di un complesso di villette a schiera che ora sono esasperati.

Via Roma senza illuminazione da quattro mesi

Via Roma è senza illuminazione da quattro mesi, da aprile scorso quando il furto di cavi di rame ha spento una ventina di lampioni. E alcuni residenti si sentono abbandonati ed esasperati per la situazione che si è venuta a creare.  La strada che non è ancora pubblica, ma è dei lottizzanti che stanno costruendo in zona, è isolata e poco controllata. Lo sostengono coloro che ci abita, che già in passato hanno dovuto fare i conti con spaccio, episodi di vandalismo e ladri.

Lunedì notte l’ultimo episodio

Complice in buio sulla via Roma, lunedì notte, un malvivente è entrato nel piccolo cortile di una coppia. Non trovando nulla da rubare si è “accontentato” di una felpa trovata sullo stendi panni lasciato all’aperto. Prima, però, aveva preso di mira il furgone di un altro residente, aprendo il telo posteriore e staccando uno degli specchietti retrovisori. “Anche lasciare l’auto fuori parcheggiata, in queste condizioni, è un rischio. E’ già successo che alcuni vicini si siano ritrovati i loro veicoli rigati o con i finestrini infranti da vandali e ladruncoli – ha raccontato la coppia – Lo spaccio di droga, Da quando alcuni residenti hanno bloccato uno spacciatore che faceva avanti e indietro per la via in auto, aspettando i clienti, e lo hanno consegnato ai carabinieri, i pusher qui non vengono più”. Ma i residenti non si sentono sicuri.

L’appello

“Chiediamo che venga ripristinata l’illuminazione”. E’ l’appello lanciato dalla coppia, Luigi e Daniela, dopo che le loro segnalazioni, telefonate e mail al Comune, sono cadute nel vuoto. “Ho parlato con il sindaco, ma la strada non è del Comune e non può intervenire se non sollecitare la riparazione ai lottizzanti… ma sinora nulla. Siamo ancora al buio”, ha concluso sconsolato e preoccupato Luigi. Perché le giornate, con la stagione autunnale alle porte, si stanno accorciando e il buio cala prima. Facendo cresce il senso di insicurezza di chi abita nella zona.