Menu
Cerca

Velisti italiani dispersi nell'Atlantico, aperta un'inchiesta dopo i messaggi anonimi alla moglie di Revello

La procura di Roma ha aperto un'inchiesta a seguito dei messaggi anonimi ricevuti da Rosa Cilano, moglie di uno dei due velisti dispersi.

Velisti italiani dispersi nell'Atlantico, aperta un'inchiesta dopo i messaggi anonimi alla moglie di Revello
Treviglio città, 28 Ottobre 2018 ore 15:13

"Aldo e Antonio sono morti, il Bright è stato speronato da una nave cargo", questo il contenuto dei messaggi anonimi in inglese ricevuti da Rosa Cilano.

I due velisti

Sono scomparsi la scorsa primavera mentre viaggiavano da Martinica verso La Spezia a bordo della loro imbarcazione a vela, Aldo Revello e Antonio Voinea. I due, letteralmente scomparsi nel nulla dopo aver attivato il segnale d'emergenza della barca, potrebbero essere morti a seguito dell'urto tra la loro imbarcazione e una nave cargo, è questa la pista su cui sta indagando la Pm Silvia Sereni a seguito dei messaggi anonimi ricevuti da Rosa Cilano, moglie di Aldo Revello.

I messaggi anonimi

Nei giorni scorsi, infatti, Rosa Cilano ha iniziato a ricevere su Facebook messaggi in inglese provenienti da un profilo falso che le ha riferito della morte del marito e del compagno di vela Antonio: i messaggi riferiscono di un urto tra l'imbarcazione dei due velisti a una grossa nave cargo. Si riporta inoltre il nome della società nordeuropea proprietaria della nave cargo e di alcuni membri dell'equipaggio, per lo più filippini.

Troppi dettagli per essere falso

La donna, dopo aver letto i messaggi, si è rivolta al proprio avvocato che ha fatto aprire un'inchiesta al Pm Silvia Sereni. I messaggi anonimi, infatti, contengono troppi dettagli per sembrare falsi. Sebbene non ci sia al momento alcuna ipotesi di reato, la Procura cercherà di fare chiarezza.

 

TORNA ALLA HOME.