Vandali e bullismo, Ciserano passa al contrattacco

Il progetto in collaborazione tra scuola e Comune per educare i giovani alla legalità.

Vandali e bullismo, Ciserano passa al contrattacco
Treviglio città, 23 Aprile 2018 ore 14:12

Vandali e bullismo sono al centro delle cronache, anche nazionali, degli ultimi giorni. Anche sul territorio di Ciserano e Verdellino non sono mancati alcuni episodi che hanno sdegnato la comunità. A Ciserano è stata vandalizzata la statua della Madonna mentre a Verdellino sono stati sfregiati i murales. 

Vandali e bullismo Ciserano al contrattacco

Ma il Comune, in collaborazione con la scuola, sta cercando di correre ai ripari, agendo sul versante dell’educazione alla legalità e al senso civico dei ragazzi.
E’ partito alla fine del mese di febbraio infatti il «Progetto Adolescenza» rivolto ai ragazzi dalla terza media in su e realizzato in collaborazione con l’Istituto comprensivo. Si tratta di un progetto pilota, avviato quest’anno in via sperimentale, che il comune intende riproporre anche negli anni a venire per creare attività ad hoc per i giovani dai 14 ai 18 anni.

Educazione alla legalità

Il tema centrale del progetto è, appunto, l’educazione alla legalità e l’educazione civica in senso ampio. «Il progetto nella sua prima fase si è sviluppato all’interno dell’orario scolastico - ha spiegato l’assessore Caterina Vitali - non è stato calato dall’alto ma è frutto di un lavoro condiviso da un tavolo di comunità che ha visto la partecipazione di scuola, genitori, oratorio e associazioni. Nei prossimi mesi il progetto proseguirà con altre attività che si svolgeranno nei pomeriggi di primavera ed estate, con un educatore professionista messo a disposizione dal Comune.

Un murale sul palasport

In particolare i ragazzi, in collaborazione con Wiz Art, l’artista professionista che ha realizzato il murale sulla facciata del centro civico, realizzeranno un enorme dipinto che occuperà l’intera facciata del palasport. Vogliamo far sì che i nostri ragazzi vedano il bene pubblico come qualcosa che appartiene a loro, qualcosa da curare e non da vandalizzare». Il progetto proseguirà poi anche nei prossimi anni «L’idea non è quella di realizzare un’attività una tantum ma di creare un percorso stabile da proporre a tutti i ragazzi di Ciserano». Gli altri temi del progetto adolescenza saranno incentrati invece sulla salute, e particolarmente sull’importanza dello sport e del movimento.