Vampiro del gasolio denunciato dai carabinieri a Ricengo

Con un tubo di gomma aveva asportato oltre 50 litri dal camion della sua ditta, per poi simularne il furto.

Vampiro del gasolio denunciato dai carabinieri a Ricengo
Cremasco, 27 Aprile 2019 ore 14:45

Denunciato un vampiro del gasolio, stava rubando del carburante dal camion della ditta per cui lavora.

Vampiro del gasolio sorpreso sul fatto

Il furbetto è stato sorpreso durante l’esecuzione di un servizio perlustrativo notturno eseguito dalla pattuglia della stazione di Romanengo, verso le 3, transitando lungo la ex SP591 a Ricengo. I militari si  sono accorti della presenza di un uomo che stava armeggiando vicino ad un camion con fare furtivo. Fatta inversione di marcia si sono avvicinati al mezzo pensante constatando che altro non era che il conducente. Tuttavia è apparso molto nervoso e questo stato psicofisico alterato lo ha tradito poiché i militari, insospettiti, hanno deciso di procedere alla sua identificazione. Si trattava di un 34 enne moldavo residente in provincia di Treviso, dipendente di una ditta di autotrasporti di quella provincia che aveva trovato posto, in attesa di scaricare la merce trasportata, in una piazzola di sosta della Provinciale.

Furto di carburante dal camion

Dall’ispezione del mezzo i militari ha scoperto che sotto alla motrice erano occultate alcune taniche contenenti del gasolio nonché un tubo di plastica. Il tappo del serbatoio era aperto e a terra c’erano delle macchie del carburante e lo straniero aveva le mani maleodoranti di gasolio. Messo di fronte all’evidenza, l’uomo ha cercato di convincere i carabinieri del fatto che stesse facendo rifornimento, in realtà, stava avvenendo il contrario (non avendo lo stesso un imbuto per travasare dalle taniche al serbatoio) poichè , in effetti, aveva utilizzato il tubo di gomma per asportare oltre 50 litri dal camion, per poi simularne il furto. Il moldavo è stato accompagnato in caserma e denunciato per furto aggravato. Sul posto veniva invitato anche il titolare della ditta a cui veniva restituito il maltolto che con amara sorpresa scopriva quanto era accaduto.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia