Menu
Cerca

Va in pensione Silvana, l’ultima vera maestra

L'hanno salutata mercoledì, riempiendola di regali, i suoi amati alunni della scuola elementare "Locatelli" di Brignano.

Va in pensione Silvana, l’ultima vera maestra
Treviglio città, 10 Giugno 2018 ore 09:44

Silvana Castelli, 63 anni, l’ultima vera maestra è andata in pensione. Per 43 anni ha insegnato nella scuola elementare di Brignano.

In pensione l’ultima vera maestra

L’ultima delle «maestre vere», quelle di una volta. Quelle che prima di insegnarti a scrivere o leggere ti insegnavano a vivere. E’ questo Silvana Castelli, storica maestra delle elementari «Locatelli» di Brignano che dopo 43 anni di servizio ora si potrà godere la meritata pensione. Mercoledì mattina i suoi alunni, gli ultimi di una lunghissima serie, l’hanno salutata regalandole, tra le altre cose, un bellissimo libro da loro realizzato con tantissimi pensieri e ricordi delle esperienze condivise. A 63 anni Silvana è l’ultima «vera maestra», o almeno così l’hanno definita le colleghe che da lei hanno potuto imparare moltissimo.

Insegnante d’altri tempi

Un’insegnante d’altri tempi, Silvana Castelli, ancora profondamente convinta che prima della didattica deve venire l’educazione civica, il buon comportamento, da mettere in pratica ogni giorno nella vita quotidiana. Nei gesti semplici, nella natura, nella riflessione, è lì che Silvana trovava l’ispirazione per insegnare ai bambini a crescere come individui con valori forti e sani. Insegnante a 360°, si occupava anche dell’insegnamento della religione, ore durante le quali proponeva ai bambini spunti di riflessione sulla pace, sull’amore, sulla solidarietà e sul sostegno. Con quel suo piglio tranquillo e sereno, la voce calma, ha accompagnato intere generazioni nella crescita abbracciando i veri valori della vita.

Impegnata anche fuori dalla scuola

Impegnata a trasmettere ai più piccoli il valore dei diritti umani di ogni singolo Silvana Castelli aveva abbracciato il progetto promosso dal club Soroptimist di Treviglio proprio sui diritti umani. Anche fuori da scuola il suo impegno è sempre stato costante. In primis con la parrocchia seguendo i bambini e le famiglie nel percorso verso i sacramenti e in particolare il Battesimo. «Da lei ho imparato tutto – ha raccontato la collega Laura Soliveri – Mancherà molto a tutte noi, per me davvero si tratta dell’ultima vera maestra. La scuola di oggi è diversa: si sta più attenti alla didattica e mano al lato umano, alla crescita e all’educazione dei bambini».

Leggi di più sul Giornale di Treviglio in edicola.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli